Redazione Paese24.it

Canna si prepara al voto, due liste al via. Un team di 30enni sfida la continuità

Canna si prepara al voto, due liste al via. Un team di 30enni sfida la continuità
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

elezioni cannaCanna si prepara a rinnovare il Consiglio Comunale nelle elezioni del 26 e 27 maggio prossimi. In Italia circa 700 comuni saranno interessati dal voto amministrativo. Ma Canna sarà l’unico paese dell’Alto Jonio cosentino a recarsi alle urne. Due le liste che si contenderanno Palazzo di Città con la compagine amministrativa che in base al ridimensionamento recente sarà di 6 componenti, quattro per la lista vincente e due per l’opposizione che attualmente a Canna non esiste in quanto nel corso dell’ultima tornata elettorale, cinque anni fa, venne presentata una sola lista che consacrò sindaco Alberto Cosentino, al suo secondo mandato e perciò quest’anno non più ricandidabile da primo cittadino. Ma Cosentino è comunque in lista. Una lista che porta lo stesso nome di cinque anni fa, “La Fontana”, e che vede come candidato sindaco l’avvocato Paolo Stigliano, attuale vice in carica. La lista di Stigliano vede più della metà dei candidati già attuali consiglieri con l’integrazione di tre donne.

Dall’altra parte, la professoressa Giovanna Panarace, nemmeno lei nuova all’attività politica amministrativa, guida “La Piazza”: una compagine di trentenni che per un motivo o per l’altro ancora restano aggrappati al paesello (Canna conta meno di 800 anime). Ma il primo ad uscire allo scoperto, addirittura a febbraio, era stato Antonio Turchitto che oltre alla candidatura alla Camera dei Deputati con “La Destra” aveva annunciato di voler tentare anche la scalata a primo cittadino di Canna mettendo in piedi una lista assieme a Roberto Campolongo. Idea questa che è venuta meno con il passare delle settimane.

Stigliano-Panarace

Stigliano-Panarace

Due compagini ai blocchi di partenza, dunque. Ma non sarà un duello con colpi bassi. Infatti buona parte dei candidati della lista “La Piazza”, a sentire i bene informati, in questi anni non avrebbe creato grossi ostacoli all’attuale amministrazione collaborando il più delle volte. Anche se da questa teoria si dissocia fermamente la professoressa Panarace, rivendicando la novità del progetto messo in campo, rispedendo al mittente le accuse per avere spaccato in due “La Fontana” e presentandosi al via con una compagine “green” che ha nei suoi punti di forza la trasparenza e il coinvolgimento della cittadinanza tutta per valorizzare il paese. Dall’altra parte, invece, una squadra collaudata che cambia timoniere ma non rotta e che vuole continuare il lavoro svolto sinora. Le due liste si dichiarano civiche, ma sopratutto ne “La Fontana” è intenso il profumo di centrosinistra e di Partito Democratico.

LISTA N. 1 – LA PIAZZA : Giovanna Panarace (48 anni, professoressa, candidato sindaco), Carmela Buongiorno (37 anni), Simone Catapano (31 anni), Francesco Giacobino (30 anni), Mario Potente (33 anni), Maria Truncellito (28 anni), Vincenzo Truncellito (30 anni)

LISTA N. 2 – LA FONTANA: Paolo Stigliano (46 anni, avvocato, candidato sindaco), Alberto Cosentino (49 anni), Pietro Groia (52 anni), Rita Truncellito (47 anni), Giovanni Truncellito (55 anni), Maria Pisilli (28 anni), Maria Francesca Marturella (40 anni)

Vincenzo La Camera

Share Button

One Response to Canna si prepara al voto, due liste al via. Un team di 30enni sfida la continuità

  1. Domenico Pittino 2013/05/08 at 08:41

    E’ da poco finito l’eco delle elezioni politiche ed ecco che i cittadini di Canna sono già in piena campagna elettorale per nuove elezioni:quelle comunali, questa volta. …E come sempre accade nei piccoli centri IL PAESE SI E’ DIVISO IN DUE e con entrambi gli schieramenti che, naturalmente e come è giusto che sia, si prefiggono l’obiettivo di amministrare per un paese accogliente, ben gestito, aperto al futuro ed alle istanze dei bisognosi.
    Che le elezioni amministrative rappresentino un momento di grande interesse lo sappiamo tutti molto bene: tutti sono coinvolti in uno spirito che anima ed entusiasma; sappiamo anche, che dappertutto ci sono storie e situazioni che esistono prima e dopo le votazioni; la speranza, dunque, comunque vada a finire fra gli schieramenti, è che si possa riuscire a vivere e far parte di una comunità solidale, accogliente, attenta a tutto ed a tutti.
    LA SFIDA è quindi LA VITTORIA DELLA COMUNITA’ CANNESE.
    Giunga a tutti i componenti i due schieramenti il mio IN BOCCA AL LUPO e a tutta la comunità l’augurio più caro acchè possa raggiungere traguardi sempre migliori ed importanti nel divenire della vita.
    Domenico Pittino

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *