Redazione Paese24.it

Oriolo, una lettera aperta dell’Udc al sindaco è stata affissa in paese

Oriolo, una lettera aperta dell’Udc al sindaco è stata affissa in paese
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

oriolo

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Esimio Sindaco, Cari amici di Oriolo

siamo ormai nell’ultimo giro di orologio di una legislatura complicata; tanti proclami, tanti annunci, quante contraddizioni, i risultati agli occhi di tutti…!

È giusto condividere alcune riflessioni insieme e porre delle domande: SINDACO a sentire Lei e la sua maggioranza questo Paese sarebbe dovuto diventare un esempio. Quante volte abbiamo visto Lei uscire dal Palazzo con il suo seguito  per poi farvi ritorno ed annunciare grandi opere , ma la realtà è ben diversa!! Avete comprato camion, ruspa, decespugliatore, spazzatrice etc. per ottimizzare i servizi contraendo mutui a carico dei cittadini MA Le strade interpoderali sono disastrate quasi ovunque, i margini  sono diventati boschi, il Paese è sporco.

A proposito ci farebbe capire dove sono la ruspa ed il camion? Sono stati dissequestrati ? Se non lo sono ci spiega il motivo?

Non ci sfugge negli ultimi mesi la corsa a cercare di mettere pezze ed accontentare di qua e di la… Un sistema arcaico e sibillino che non può risolvere alcun problema;  non  si risolve la questione  occupazionale con  buoni lavoro di 500 euro circa o con i progettini di 1000 euro. Non si risolvono i problemi della manutenzione delle strade intervenendo a macchia di “leopardo” con un piano che si può definire “a buca” nel senso che si individua la buca e non la strada e si interviene su questa.

A proposito, doveva essere ripristinata la strada dei cappuccini (CAUANCH) dove c’è ancora un’ordinanza di chiusura al traffico, ma anche in questo caso l’intervento è stato a “buca” e la strada rimane tutt’altro che agibile. Un altro grande problema di civiltà, è dato dal fatto che nel 2013, contrade popolate del Comune di Oriolo, dove vivono molti anziani e bambini, dove si pagano regolarmente i tributi, oltre a non avere strade dignitose, non possono usufruire del servizio dell’acqua potabile con continuità soprattutto durante il periodo estivo. Ci riferiamo in particolar modo alle contrade Santa Marina e Seggio.

Ci vuole spiegare come intende affrontare questo problema? Il problema va risolto subito affinchè non si ripeta ancora!!!

Solo altre due curiosità:

  1. È così gentile da spiegarci perché una ditta che presta opera per il Comune di Oriolo debba adire alle vie legali per ricevere le spettanze economiche dovute dal Comune??

Come mai si sceglie di aumentare le spese a carico del Comune per incarichi legali?

Infatti, con Delibera di Giunta C. n°81 del 12/9/2013 ha autorizzato ad affidare incarico legale per l’opposizione all’atto di precetto proposto dalla società PONY EDIL EXPRESS srl per un importo totale di euro 50.922,47 comprensivo di interessi moratori e legali, diritti, doveri, spese, iva e CAP per ritardo pagamenti dei lavori di ristrutturazione del Castello.

Ci spiega anche tutti i numerosi contenziosi che durante la sua gestione sono stati intrapresi a che punto sono? Ritiene che qualora il Comune venga condannato (come già accaduto ) potrebbe esserci un non trascurabile rischio per la solidità economica dell’Ente??

  1. Abbiamo sopportato davvero tanto, abbiamo assistito all’esternalizzazione di alcuni servizi che potevano essere espletati ad Oriolo danneggiando ulteriormente la già precaria economia locale, MA non ci saremmo mai aspettati che anche i mezzi del Comune dovessero rifornirsi presso le pompe di benzina di AMENDOLARA, carburante pagato con i soldi dei cittadini di Oriolo.

Ritiene che, i cittadini di Oriolo abbiano sopportato abbastanza o che debbano aspettarsi ancora altro?

Confidiamo in una Sua esaustiva risposta, certi di agire per il solo bene della collettività.

 Sezione UDC di Oriolo – Gruppo Consiliare di opposizione UDC

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *