Redazione Paese24.it

Trebisacce. Evasione dai domiciliari, auto in fiamme e una donna investita

Trebisacce. Evasione dai domiciliari, auto in fiamme e una donna investita
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

carabinieri-gazzella-42Si allontana dagli arresti domiciliari a cui era stato precedentemente condannato. I Carabinieri lo rintracciano presso l’abitazione di un amico ed il Magistrato, dopo averlo processato per direttissima, lo condanna a 10 mesi di reclusione per evasione dagli arresti domiciliari. E’ capitato ieri mattina a Trebisacce al giovane A. R., 22 anni, del posto, che era stato condannato agli arresti domiciliari dal Tribunale di Castrovillari per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio. Il giovane, a seguito di un controllo di routine eseguito dai Carabinieri della Stazione di Trebisacce agli ordini del Comandante Maresciallo Vincenzo Bianco, non era stato trovato in casa. Scattate subito le ricerche, i Carabinieri lo hanno rintracciato nell’abitazione di un amico. Deferito all’autorità giudiziaria, il Magistrato dottor Luca Colitta (PM Maria Sofia Cozza), confermando gli arresti domiciliari, lo ha condannato per direttissima a 10 mesi di reclusione per essersi allontanato dagli arresti domiciliari.

nuovo banner delfiniNel corso della nottata tra giovedì e venerdì, intorno all’una, in pieno centro cittadino, è andata in fiamme un’auto Mercedes Classe E 280 di proprietà dell’imprenditore trebisaccese N. R. di 57 anni che era parcheggiata in via Regina Elena, una traversa della centralissima Via Lutri. Ad accorgersi per primo dell’incendio è stato un vicino di casa che ha dato l’allarme e avvertito i Vigili del Fuoco Volontari di Trebisacce che sono subito accorsi sul posto. Nonostante il gettito degli idranti il fuoco ha praticamente distrutto la parte anteriore dell’auto dove è posizionato il motore, rendendo l’auto quasi inservibile. Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri della Stazione di Villapiana che hanno avviato le indagini per cercare di stabilire se si è trattato di un corto circuito o di altro.

NUOVO BANNER ABBONAMENTOUna donna di 67 anni viene investita da un’auto sul centralissimo Viale della Liberta che costituisce il prolungamento, lato-nord, di via Alfredo Lutri. Vittima dell’incidente l’anziana L.L.M., 69 anni, di Trebisacce, la quale, mentre attraversava la strada, è stata investita da un’auto in transito. Soccorsa dai sanitari del 118 di stanza presso il CAPT di Trebisacce la donna, dopo i primi accertamenti, è stata trasferita presso l’ospedale di Rossano per approfondire le indagini e per verificare se, oltre a varie contusioni allo zigomo, alla spalla ed alla gamba destra, l’incidente non abbia provocato anche fratture ossee.

Pino La Rocca

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *