Redazione Paese24.it

Alto Jonio nella morsa degli autovelox. Attivato nuovo tutor a Roseto Capo Spulico

Alto Jonio nella morsa degli autovelox. Attivato nuovo tutor a Roseto Capo Spulico
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Continua l’installazione degli autovelox nell’Alto Jonio cosentino. Da ieri (10 maggio), infatti, è attivo un tutor tra i km 403+800 e 402+534 nel comune di Roseto Capo Spulico, al confine con quello di Montegiordano. Il sistema di controllo medio della velocità è posizionato sulla carreggiata sud, direzione Reggio Calabria, località Baia Bella (nella foto), a poche centinaia di metri dall’uscita dell’ultima delle tre gallerie, anch’esse monitorate con il sistema tutor, ricadenti nel comune di Montegiordano. Il limite di velocità è 90 Km/ora.

Il Comune di Roseto Capo Spulico, dopo questa operazione che l’ha portato a dotarsi di un impianto fisso, abbandonerà la modalità dell’autovelox mobile utillizzata sinora nella piazzola a pochi metri dal Castello Federiciano, direzione Taranto. Roseto si aggiunge a Rocca Imperiale, Trebisacce e Montegiordano per quanto riguarda gli impianti fissi. Villapiana invece si affida ad impianti mobili lungo la Ss 106 oppure sulla Sp 263 che conduce a Francavilla Marittima e Castrovillari.

v.l.c.

Share Button

22 Responses to Alto Jonio nella morsa degli autovelox. Attivato nuovo tutor a Roseto Capo Spulico

  1. Pino 2017/05/12 at 07:46

    È un vero schifo. Se si pensa che i comuni lo fanno solo per fare cassa, tanto è vero che mettono in bilancio preventivo questi introiti. Le strade restano comunque dissestate, tanto è vero che continuano a ridurre i limiti di velocità. Forse dovremo incominciare a pensare di sostituire le auto con gli asini.

    Rispondi
  2. Pietro 2017/05/12 at 08:13

    Possibile che gli automobilisti, dell’alto Jonio e non, sono così indisciplinati?
    A cosa servono tutti questi Tutor? Il dubbio sorge spontaneo.

    Rispondi
  3. GIUSEPPE PAGANO 2017/05/12 at 11:34

    Tutti i Sindasci si dovrebbero vergognare nel reperire fondi per le casse comunali facendo installare sulle strade dei rispettivi comuni simili apparecchi.L’ultimo ,quello di cui parla l’articolo fa ridere anche i polli,poichè posto a circa un chilometro dal precedende,ossia l’autovelox nel comune di Montegiordano.I Sindaci se si trovano nell’impossibilità di amministrare un Comune ,devono solo dimettersi.NESSUNO LI OBBLIGA A FARE I SINDACI.
    Certamente non possono far pagare le innumerevoli carenze ai cittadini,i quali sono già sottoposti a una marea contributiva.

    Rispondi
  4. corrado 2017/05/12 at 12:12

    condivido lo sdegno per questa forma di autofinanziamento dei comuni che evidenzia l’incapacità di amministrare di molti sindaci locali……ma arrivati a questo punto consiglierei a tutti gli automobilisti di viaggiare sotto il limite di velocità per rendere inutile l’installazione dei tutor e la previsione dei facili guadagni di milioni di euro. tutte le cariche degli amministratori sono TEMPORANEE!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  5. Elvo 2017/05/14 at 14:21

    È proprio uno schifo, buttando via soldi per i socialmente utili e pretendono di far soldi con le multe.proprio schifo, ma non soltanto lì ma anche negli altri paesi,è magari su strade di che potrebbero farne a men

    Rispondi
  6. Giusepoe 2017/07/22 at 07:24

    Ogni turista o qualunque persona passa da quelle strade deve pagare la tangente …io ogni autovelox che hanno attivato ho sempre beccato la multa … che schifo ci alziamo alle 5 di mattina per andare a lavorare e poi superi di 10 20 km il limite e ti ritrovi con una bella multa di €180!…. ultimo attivato il 10 ottobre io il 18 sono stato preso ….comunque questi comuni non lo fanno per la sicurezza stradale ma solo per spillare soldi alla gente … turisti non scendete in Calabria per le ferie andate altrove …

    Rispondi
  7. massimo 2017/08/12 at 10:47

    anch’io sono incappato in questa infrazione a roseto capo spulico ma sulla lettera recapitata porta scritto : infrazione fatta al km 402+534 sulla statale 106 in direzione taranto mi domando ma e’ su entrambe le corsie?

    Rispondi
  8. Donato 2017/08/12 at 16:46

    Schifo totale. Forma di protesta legale: fate il pieno prima e boicottate bar e ristoranti di questi comuni. Non serve a molto ma….

    Rispondi
  9. enzo 2017/08/24 at 21:02

    sono stato in vacanza in Calabria, sono passato tre vole da quella strada e tre volte limite superato di 19/20 km orari, risultato, la mia vacanza di una sola settimana, fatta con sacrifice notevoli e’ costata ben 405 euro in piu’ , che schifo, sono nauseato, primo perche’ in quell punto la strada e’ perfetta ed invita a procedure spediti, non vi e’ alcun motive di limitazioni dati da incroci o altro, non e’ rivolto alla tutela e alla sicurezza dell’automobilista bensi’ a fare cassa in modo meschino, mi viene logico e brutto pensare che una volta sulla strada vi fossero I briganti, oggi sono stati sostituiti da questo sistema esattoriale. …che schifo, sono nauseato

    Rispondi
  10. Carlo 2017/09/05 at 13:21

    Mi dispiace per i poveri ristoratori/titolari di attività commerciali presenti ma, per quanto mi concerne, non spendo più un euro in queste zone…. :-(. Multa presa per soli 2 km/h in più… Velocità media 92 km/h, compreso nei 5 km/h previsti come minimo per legge, ma in un punto x son passato a 97 km/h….. Sono sempre stato rispettoso dei limiti presenti, ma in un tratto lungo in discesa è facile prendere velocità … Consiglio di percorrere questi tratti a 80 km/h in maniera tale da trovarsi coperti nel caso in cui il veicolo prenda velocità ed azionare il sistema frenante. Sottolineo che in 17 anni di patente è la prima multa presa….

    Rispondi
  11. Pietro 2017/09/07 at 08:07

    Non riesco a capire in un sistema tutor come quello di Roseto Capospulico dove c’è un avviso di controllo di velocità media molto prima della postazione fissa, poi sotto la postazione c’è solo scritto controllo della velocità e infine dove c’è la postazione di uscita senza nessun segnale e messa ben in alto per non essere vista dal guidatore e tutto regolare? Io penso di no visto che negl’altri comuni limitrofi a Roseto quali Montegiordano e Trebisacce è segnalato sia L’entrata che l’uscita.
    Qualcuno sà se una sanzione di questo tutor è impugnabile , grazie.

    Rispondi
  12. Francesco 2017/09/26 at 11:58

    È veramente meschino ciò che a fatto il comune di Roseto Capo Spulico. Posizionare il sistema tutor a confine del suo territorio è abominevole. Avrei capito è giustificato che lo avesse posizionato nel tratto poco più a sud nella strada stretta e tortuosa a garanzia dell’incolumità dei cittadini. Io di solito mi fermavo in quel comune per acquistare qualcosa, ma da quando ho preso 6 multe tra maggio e giugno non vedo l’ora di superarlo. È un senso di repulsione a quel comune. Credo comunque ci sia qualcosa di illecito sia nel comportamento del comune che in quello dell’Anas. Secondo il codice della strada il limite dovrebbe essere 110 Km/ora, mi chiedo perché è di 90? forse il nuovo tratto di strada nasconde qualcosa che lo rende pericoloso?
    Francesco

    Rispondi
  13. Felice 2017/10/07 at 11:39

    Qualcuno sa se è possibile attuare una class action o comunque fare qualcosa per annullare queste multe? Io ne ho avute parecchie nel solo mese di giugno, un vero e proprio furto e vedo, leggendo i commenti, che non sono l’unico. Qualcuno ha sentito qualche avvocato? Grazie mille

    Rispondi
  14. Luigi 2017/10/13 at 12:12

    E’ uno schifo unico. Ho attraversato questo tratto più volte da giugno a settembre e ogni volta mi sono beccato una multa in andata e una al ritorno stesso punto è per cosa , per 2 km / 1 km in più escluso i 5 km di tolleranza . Praticamente ho accumulato ben otto multe che vanno dai 41€ circa ai 43€ circa. Secondo me c’è qualcosa che non quadra. È VB impossibile….

    Rispondi
  15. daniele 2017/11/08 at 16:18

    Vengo in vacanza ogni anno in Calabria ed e’ il primo che becco…Solo 336 euro di multa e 3 punti patente….Andavo ad 89 e la mia multa dice CHE IL LIMITE E’ 70!!!. Qualcuno mi puo’ ragguagliare su cio’?. Urgono avvocati per ricorsi….

    Rispondi
  16. Carmine 2017/11/09 at 20:00

    Roseto Capo Spulcio, 31/08/2017 ho preso una multa x 2 km/h. Ok, ma la cosa assurda che al primo varco andavo a 61km/h è al secondo a 66km/h e risulta una velocità media di 97 km/h. Questo significa, secondo l’autovelox, che io tra i due varchi (1734 metri) avrei accelerato dopo il primo varco come un pazzo per raggiungere i 150 km/h per poi inchiodare pochi metri prima del secondo. Ah, dimenticavo, la mia Station (peso a vuoto 1650 kg) era carica di bagagli e con 4 persone a bordo. Io sento puzza di imbroglio.

    Rispondi
  17. anna 2017/11/16 at 13:12

    mi sono beccata 2 multe all’ANdata a distanza di 3 minuti solo xkè due comuni diversi. ma 3 minuti di distanza dico…penso sia assurdo

    Rispondi
  18. Egidio Pugliese 2017/12/19 at 00:13

    Salve,si e vero,tutti i comuni si dotano di rilevatori della velocità per fare cassa e niente gli frega della sicurezza di chi viaggia sulle strade disastrate e segnaletica carente e non chiara.Allora se tutti i conducenti di mezzi in genere viaggiassero ad una velocità inferiore di 10-20 km orari dal limite massimo imposto dagli autori esattori della strada…Vuol dire che nessuno sarebbe multato ed i rilevatori della velocità diventerebbero nulle e nulle anche per le casse comunali.Ma un esame di coscienza la devono fare i camionisti quando si mettono a suonare dietro le auto in prossimità di rilevatori della velocità isticantoli ad accelerare.

    Rispondi
  19. Egidio Pugliese 2017/12/19 at 00:27

    Contro tutte le avversità di imbrogli sulle strade bisognerebbe istituire un’associazione o movimento degli automobilisti per far valere il diritto di viaggiare con più etica.

    Rispondi
  20. Egidio Pugliese 2017/12/19 at 21:46

    In italia vi sono esattori sulle strade improvvisandosi con rilevatori della velocità per riempire con molta facilità le casse pubbliche amministrative governative e comunali e niente gli frega della segnaletica carente o assente e delle strade disastrate…Gli importa solo di fare cassa con facilità.E in italia non ci si può difendere contro queste avversità…In italia vige una massoneria totalitaria governativa-amministrativa.
    Contro detta massoneria totalitaria ci si può difendere alla Corte Internazionale per i Diritti Dell’Uomo.
    Ogni conducente di mezzi su strada che si vede multato ingiustamente o con molta facilità dagli impositori massoniche…Bisogna agire alla predetta Corte.
    Ogni conducente di mezzi che viaggia su strade con segnaletica carente o assente o strade diroccate o non collaudate o non pulite o piene di buche…deve agire alla predetta Corte.
    Sveglia…i feriti e morti sulle strade avvengono soprattutto per quest’ultimi casi e non solo per velocità.

    Rispondi
  21. Egidio Pugliese 2017/12/19 at 21:57

    I sindaci di turno di Roseto Capo Spulico,invece di investire sui rivelatori della velocità…Investissero su allargamento del tratto rimasto incompleto per collegare da oltre Montegiordano-Amentolara…vecchia SS106 Jonica rimasta stretta e dissestata e attraversando il centro abitato di detto Roseto….Sveglia….Sveglia…Sveglia…?

    Rispondi
  22. giuseppe ferra 2018/01/12 at 19:44

    Giuseppe
    Sono l’ennesimo truffato dal suddetto tutor per Km. 3 oltre il limite di km. 90.
    Propongo a tutti di presentare le giuste rimostranze con lettere inviate ai sindaci, soprattutto di Roseto Capo Spulico con la seguente scritta:

    INFORMO CODESTA AMMINISTRAZIONE
    CHE PER LA INGIUSTA TUTOR SANZIONE
    STA’ PERDENDO SOLDI E TURISTI
    E PIU’ IN LA’ ANCHE AUTOMOBILISTI.
    LA GENTE VI PASSA NON E’ UN POLLO
    DA SPENNARE E TIRARE IL COLLO.

    INFORMERO’ PARENTI E UTENTI
    PER EVITARVI FUTURI CLIENTI.
    “Pensate che figura di m… facciamo con i turisti con controlli stadali rigorosissimi e strade a dir poco dissestate” MA DOVE FINISCONO I SOLDI?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *