Redazione Paese24.it

Rocca Imperiale, cresce ipotesi sede staccata del “Filangieri” di Trebisacce

Rocca Imperiale, cresce ipotesi sede staccata del “Filangieri” di Trebisacce
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Marina di Rocca I.

Marina di Rocca Imperiale

Con l’inizio del nuovo anno scolastico Rocca Imperale potrebbe disporre di una “sede aggregata” dell’I.T.C.G.P.T. (istituto tecnico-commerciale, per geometri e per programmatori turistici) “Gaetano Filangieri” che ha la sua sede centrale a Trebisacce. Ormai non si tratta più di un’ipotesi campata in aria perché la pratica è già avviata e si sono create le condizioni perché Rocca possa disporre di un istituto scolastico superiore in grado di accogliere gli studenti dei paesi del comprensorio che gravitano attorno a Rocca (Canna, Nocara, Montegiordano), ma anche quelli dei paesi contermini della Basilicata (Nova Siri, Policoro, Rotondella…).

Dopo la prima richiesta avanzata dall’esecutivo precedente e la disponibilità espressa dal dirigente scolastico Domenica Franca Staffa, il nuovo esecutivo comunale guidato dal sindaco Giuseppe Ranù ha avanzato formale richiesta in questa direzione, impegnandosi a mettere a disposizione della nuova scuola, ad iniziare dalla I^ Classe del corso diurno e di un Corso serale con gli indirizzi “Amministrazione – Finanza e Marcketing e Costruzione – Ambiente e Territorio”, i locali idonei ad accogliere la scuola, le attrezzature, le suppellettili e quant’altro, impegnandosi dunque a sostituire la Provincia che normalmente si fa carico di questi oneri. «La nuova scuola, incentrata su professionalità difficili da reperire nelle nostre zone – secondo il sindaco Ranù – può aprire nuove frontiere e nuove prospettive sia nelle attività turistiche che nel settore tecnologico e multimediale».

  Pino La Rocca

 

 

 

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *