Redazione Paese24.it

Roseto, Un 8 Marzo per le “Donne al lavoro”

Roseto, Un 8 Marzo per le “Donne al lavoro”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Dal lavoro dei campi allo Spazio, conquiste e discriminazioni nell'altra metà del cielo

Download PDF
“Dobbiamo giudicare  positivamente i cambiamenti degli ultimi anni, ma siamo ancora troppo lontani da una effettiva parità”. Con queste parole, la Delegata alle Pari Opportunità del Comune di Roseto Capo Spulico, Margherita Rizzuti, ha aperto il Convegno dedicato alle “Donne al lavoro”.

Una giornata per ricordare le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze ancora oggi presenti in molte parti del mondo.
La Sala Consiliare della Città delle Rose ha ospitato, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, questo importante dibattito, momento per discurtere e riflettere sulla condizione della donna nel mondo del lavoro. La situazione delle donne sul mercato del lavoro resta ancora in una posizione di svantaggio rispetto a quella degli uomini: nonostante i migliori risultati dal punto di vista dell’istruzione, con le donne che rappresenntano quasi il 60% dei nuovi laureati, sul mercato dell’occupazione si registrano differenze importanti di retribuzione tra i due sessi: le donne guadagnano in media il 15% in meno all’ora rispetto agli uomini. A questo si aggiunge la difficoltà di coinciliare le esigenze lavorative con la vita familiare, un ostacolo che troppo spesso rappresenta un vero e proprio bivio, giunte al quale ogni strada intrapresa rischia di precludere imprescindibilmente l’altra.

Al convegno, organizzato dall’Amministrazione Comunale e dalla Commissione Pari Opportunità, insieme alla padrona di casa, il Sindaco Rosanna Mazzia, e la Delegata Margherita Rizzuti, hanno partecipato la Presidente della Cooperativa Oplà, Maria Rosa Vuono, il Sindaco di Canna e insegnante, Giovanna Panarace, e la Presidente di Legacoop Calabria, Angela Robbe.

La serata si è conclusa con la consegna di una targa alla Sig.ra Teresa Arcaro, cittadina ultracentenaria di Roseto – che di esperienze lavorative e di vita potrebbe riempire intere antologie – e con un ricco buffet di dolci preparato dalle commissarie.

Giovanni Pirillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *