Redazione Paese24.it

Roseto verso l’Expo. Prodotti tipici per attirare i turisti

Roseto verso l’Expo. Prodotti tipici per attirare i turisti
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Roseto guarda all’Expo 2015 di Milano, e lo fa puntando sulle eccellenze gastronomiche del proprio territorio. A pochi mesi dal più grande evento mai realizzato sul tema dell’alimentazione, e dopo il successo ottenuto con il riconoscimento delle denominazioni comunali De. Co. relative alle ciliegie e all’olio, entrano a far parte della “grande famiglia” De.Co.  rosetana, la Pitta Liscia, tipica pagnotta cotta in forno, la Salsiccia, il Filettuccio e la Soppressata, ambasciatori dei salumi e delle specialità locali e regionali nel mondo. Della valorizzazione delle tipicità gastronomiche locali come volano di sviluppo e di valorizzazione territoriale si è parlato nel Convegno organizzato dall’Assessorato alle Politiche Agricole del Comune di Roseto Capo Spulico. L’evento, tenutosi Sabato 14 Marzo nella Sala Congressi Miramare, ha aperto il sipario sul “paniere” De.Co. rosetano, prodotti della tradizione locale che rappresentano le origini e la storia di un territorio, ma che puntano a diventare dei veri e propri brand non solo da esportare, ma anche per attirare con queste eccellenze nuovi flussi turistici.

roseto deco 2Una forma di marketing territoriale, dunque, quella scelta dall’esecutivo guidato dal Sindaco Rosanna Mazzia e messo in atto dall’Assessore Giuseppe Nigro, iniziato nel 2012 con la denominazione comunale De.Co. per le ciliegie e l’olio, che oggi si arricchisce con la Pitta Liscia, il  Filettuccio, la Salsiccia e la Soppresata, ma che apre il proprio ventaglio a nuovi prodotti da poter mettere nella vetrina De.Co. di Roseto. Parallelamente si punta ad avviare l’iter per  avviare la registrazione ufficiale ad indicazione geografica protetta (IGP) presso la Regione Calabria e il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali di prodotti De. Co. del territorio, con l’obiettivo di poter migliorare ed integrare la filiera produttiva, trasformativa, commercializzabile di prodotti tipici locali allo scopo di generare benessere e soprattutto occupazione.
Al tavolo dei relatori, moderato dal giornalista Franco Maurella, presenti insieme al Sindaco Rosanna Mazzia e all’Assessore Nigro, l’esperto nazionale prodotti De.Co. Paolo Conti, il Prof. Giancarlo Statti, docente del dipartimento di Farmacia e Scienze della Nutrizione dell’Unical, il Presidente del Gal Alto Ionio, Tonino Santagada e lo storico rosetano, Prof. Rocco Franco. La manifestazione si è conclusa con il contributo del Consigliere Regionale, On. Mauro D’Acri.

Giovanni Pirillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *