Redazione Paese24.it

A scuola di cittadinanza attiva al Liceo “Metastasio” di Scalea

A scuola di cittadinanza attiva al Liceo “Metastasio” di Scalea
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Promuovere i principi di cittadinanza attiva e consapevole del proprio territorio e del ruolo dell’intervento pubblico, attraverso tecnologie di informazione e comunicazione. E’ il progetto “A Scuola di OpenCoesione” (ASOC) a cui ha aderito, tra cento scuole selezionate a livello nazionale, il Liceo scientifico “Pietro Metastasio” di Scalea, con la classe IV A, grazie anche al supporto tecnico e alla collaborazione dell’associazione “G. F. Serio”. Il prossimo 5 marzo si terrà l’Open Data Day, l’evento dedicato all’informazione e riflessione sul tema degli open data.

“A Scuola di OpenCoesione” è il risultato di un accordo tra il Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica e il Ministero dell’Istruzione (Miur), e beneficia di un protocollo d’intesa siglato con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, per il coinvolgimento della rete di centri di informazione Europe Direct a supporto delle scuole partecipanti. L’obiettivo è quello di approfondire le caratteristiche socio-economiche, ambientali e culturali del proprio territorio contribuendo a formare gli studenti con competenze digitali affinché diventino cittadini consapevoli e attivi nella partecipazione alla vita pubblica del proprio territorio. Le classi che partecipano al progetto saranno impegnate, nel corso dell’anno scolastico, in un percorso didattico guidato dal docente referente e articolato in 6 tappe: 4 lezioni in classe di circa 3 ore, una “visita di monitoraggio civico” sul luogo di realizzazione del progetto scelto e un evento finale di confronto con le istituzioni e 12510322_452483954941335_1924104274532635609_ncoinvolgimento della comunità locale. A questo si aggiungono complessivamente circa 30 ore di lavoro autonomo durante l’intero arco del progetto. Un moderno Icaro in volo, che si lascia alle spalle la Grecia ed il Partenone, e si dirige verso l’Europa di cui si distinguono i contorni e la bandiera: è questo il logo scelto dal team di docenti del “Metastasio”, tra cui Liliana Barbieri e Tania Paolino, referente del progetto, che vede come dicitura “Dif-fondo e non af-fondo”.

Il premio in palio è un viaggio di istruzione di due giorni a Bruxelles presso le istituzioni europee, finanziato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. Altri premi e riconoscimenti (viaggi d’istruzione, partecipazione a eventi o corsi di formazione legati alle tematiche di ASOC, fornitura di dotazioni tecnologiche aggiuntive) saranno resi noti successivamente all’avvio del progetto sul sito www.ascuoladiopencoesione.it.

Federica Grisolia

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments