Redazione Paese24.it

Lotta al Covid-19 in Calabria. Tampone per operatori sanitari di strutture pubbliche e Residenze Anziani

Lotta al Covid-19 in Calabria. Tampone per operatori sanitari di strutture pubbliche e Residenze Anziani
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

«Ho appena firmato un’ordinanza che prevede che siano sottoposti a tampone per la ricerca di Covid-19/SARS-Cov-2 tutti gli operatori sanitari, delle strutture pubbliche e delle strutture residenziali come ad esempio le RSA, le RSM, le Case protette e le Case di riposo, private e private/accreditate, soggetti ad esposizione. Allo stesso test saranno sottoposti tutti i pazienti ospedalizzati e tutti gli ospiti delle strutture residenziali già citate che hanno segni e sintomi compatibili con Covid-19, con particolare riferimento agli individui sintomatici ed agli individui con patologie croniche e/o uno stato immunocompromesso (ad es. diabete, malattie cardiache, assunzione di farmaci immunosoppressori, malattia cronica, malattia renale cronica) che possano porre tali soggetti a rischio più elevato di esiti sfavorevoli. Le strutture dovranno attuare specifici accorgimenti pena la perdita dell’autorizzazione». Lo ho appena comunicato il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.

Redazione

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *