Redazione Paese24.it

Coronavirus. Sindaco ai castrovillaresi: «Anche “Marte i Pasca” a casa… da soli»

Coronavirus. Sindaco ai castrovillaresi: «Anche “Marte i Pasca” a casa… da soli»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

«Pasqua, Pasquetta e, per noi castrovillaresi, pure “Marte i Pasca” li dobbiamo fare a casa, da soli». Non intende abbassare la guardia il sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito, che, ancora una volta, ribadisce l’obbligo di stare a casa durante le prossime festività pasquali, specificando che anche la tradizionale “Pasquetta” che, nella città del Pollino, si è soliti fare anche il martedì (quest’anno 14 aprile ndr), si deve trascorrere rigorosamente nelle proprie abitazioni e solo con il proprio nucleo familiare. Niente pranzi nelle case di campagne o di villeggiatura come, in tempi normali, si è soliti fare. Pertanto, in questi giorni – annuncia Lo Polito – saranno intensificati i controlli. Il sindaco, così, si porta avanti anche rispetto al decreto del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che, per ora, proroga fino al 13 aprile le misure per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19.

«Non è cattiveria – ci tiene a precisare il primo cittadino -. E’ prevenzione, importante ora più che mai. Dico questo in via preventiva per evitare organizzazioni di gruppi ed acquisti superflui per festeggiamenti. Sono misure restrittive necessarie per tutti noi. I problemi in molti comuni, poi diventati focolai, sono nati propri per festeggiamenti privati. Da questi casi dobbiamo trarre insegnamento. Manteniamo sempre alta la guardia. Insieme si può e noi ce la faremo».

Lo Polito parla, poi, della ormai nota fase due (quella della convivenza con il virus). «Non vorrei smorzare l’entusiasmo di nessuno – afferma – ma richiamare alla realtà. Fase due vuol dire che riaprirà qualche fabbrica e forse, e sottolineo forse, qualche attività artigianale. Per noi cittadini cambierà poco, perché dovremo mantenere gli stessi comportamenti attuali, con uscite solo per necessità, lavoro e salute. Tant’è vero – conclude il sindaco – che scuole ed università restano chiuse».

Federica Grisolia

Condividilo Subito

2 Responses to Coronavirus. Sindaco ai castrovillaresi: «Anche “Marte i Pasca” a casa… da soli»

  1. Marinella 2020/04/08 at 13:21

    GIUSTISSIMO, STIAMO A CASA CI SARÀ TEMPO PER FESTEGGIARE PRENDIAMOCI CURA DI NOI STESSI CHE È LA COSA PIÙ IMPORTANTE

    Rispondi
  2. Pia Stasi 2020/04/08 at 17:09

    Pienamente d’accordo….complimenti sindaco.x come sta gestendo qsta situazione. Bravo👏👏👏💪🇮🇹

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *