Redazione Paese24.it

Dalla natura una speranza contro il Covid. E’ di Castrovillari il ricercatore

Dalla natura una speranza contro il Covid. E’ di Castrovillari il ricercatore
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Da una molecola di origine naturale, detta quercetina e presente in vegetali comuni, la speranza di una nuova arma contro il Covid-19. A dimostrarlo, uno studio internazionale, supportato dalla Fundaciòn hna spagnola e pubblicato su International Journal of Biological Macromolecules, (al quale collabora pure il Cnr Italia) condotto dal castrovillarese Bruno Rizzuti del Cnr- Nanotecnologie di Cosenza in collaborazione con un gruppo di ricercatori di Zaragoza e Madrid. La sostanza potrebbe avere un’azione contro il Coronavirus, poiché ha effetto destabilizzante sulla 3CLpro, una delle proteine chiave per la replicazione del patogeno e il cui blocco risulta letale per Sars-CoV-2..

Ad esprimere orgoglio e soddisfazione nei confronti del suo concittadino, il sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito. «Una scoperta importante – dichiara – che deve inorgoglirci come comunità in questo momento storico particolare nel quale più studi globali si stanno rincorrendo per vincere il nemico pandemico ed offrire alla collettività mondiale un rimedio al Covid-19. Insieme alla ricerca di un vaccino – aggiunge Lo Polito – lo sviluppo di farmaci antivirali specifici, per combattere il Coronavirus, è un altro tassello rilevante per la salute pubblica e la qualità della vita delle popolazioni a cui pure i calabresi, con un figlio illustre di Castrovillari, partecipano, ribadendo, ancora una volta, il principio della sinergia – conclude il sindaco – per la promozione della vita e lo sviluppo  del contributo della conoscenza scientifica».

Federica Grisolia

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *