Redazione Paese24.it

Trebisacce. Incidente sul Lungomare. Quattro persone coinvolte

Trebisacce. Incidente sul Lungomare. Quattro persone coinvolte
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Investita coppia che passeggiava. Tre ambulanze sul posto

Grave incidente di moto sul Lungomare di Trebisacce: coinvolte quattro persone che sono finite tutte in Ospedale. Il più grave dei quattro feriti è risultato essere il conducente della moto che è stato trasferito d’urgenza all’Annunziata di Cosenza. L’incidente, che ha coinvolto uno scooter di 125 di cilindrata condotto dal giovane F. D. (17 anni), di Trebisacce e una bicicletta condotta da un ragazzo marocchino di 12 anni, si è verificato nel pomeriggio di ieri, 4 novembre, intorno alle ore 17.00, sul Lungomare Magna Grecia e precisamente nei pressi del Recidence Vittoria. Qui, per cause tuttora al vaglio dei Carabinieri di Trebisacce guidati dal Maresciallo Natale Labianca giunti tempestivamente sul posto insieme ai Sanitari del 118 di Trebisacce, ci sarebbe stato lo scontro tra lo scooter che viaggiava in direzione Taranto e la bicicletta condotta dal ragazzo marocchino, in seguito al quale la moto, sbandando, sarebbe finita sul marciapiedi del Lungomare lato-monte su cui in quel momento stava camminando R. N. (50 anni) di Trebisacce insieme alla moglie che sarebbero stati investiti alle spalle e travolti dalla moto. La situazione venutasi a creare a seguito dell’incidente, con ben quattro persone ferite e riverse per terra, è sembrata subito gravissima ai Sanitari del 118 di Trebisacce operanti con compiti di triage sanitario i quali, avendo ritenuto più gravi le condizioni del conducente dello scooter e non potendo allertare l’Elisoccorso perché era già buio, hanno fatto arrivare sul posto le Ambulanze del 118 di Cassano Jonio e quella del 118 di Castrovillari: alla prima è stato subito affidato il giovane F. D. per essere trasferito all’Annunziata di Cosenza e alla seconda è stato affidato il trasferimento presso l’Ospedale di Rossano del ragazzo marocchino che, pur con la sospetta frattura dell’omero e della spalla, era vigile e non sembrava in condizioni di particolare gravità. Grave invece si è subito rivelata la condizione di R. N. che, oltre alla sospetta frattura di un arto inferiore e della spalla, accusava una forte commozione cerebrale che in quel momento gli aveva fatto perdere conoscenza, per cui gli stessi Sanitari del 118 di Trebisacce hanno deciso di trasferirlo per ulteriori accertamenti presso l’Annunziata di Cosenza. Meno gravi sono risultate invece le condizione della moglie di R. N. che, per precauzione, è stata indirizzata presso il Pronto Soccorso di Trebisacce per una Tac. Quattro feriti, insomma, ma per fortuna nessuno di estrema gravità e anche le notizie pervenute in tarda serata dall’Ospedale Civile di Cosenza sono risultate abbastanza rassicuranti.

Pino La Rocca

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *