Redazione Paese24.it

Castrovillari. Sindaco ai giovani: “Scuole chiuse non significa riunirsi in giro”

Castrovillari. Sindaco ai giovani: “Scuole chiuse non significa riunirsi in giro”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Continua a Castrovillari l’attività di screening anti-Covid, con i tamponi antigenici, che ogni giorno vengono effettuati nell’area mercatale, e quelli molecolari, ogni venerdì, all’Accademia dei Saperi e dei Sapori (ex mattatoio). Oggi su 83 tamponi antigenici effettuati presso l’area mercatale, un solo positivo di Castrovillari.

“I numeri sono in calo – ha dichiarato il sindaco, Mimmo Lo Polito – ma la preoccupazione no. Infatti, si è alzata notevolmente l’età media e negli ultimi giorni tre ricoveri in più di nostri concittadini. Come ricordavo qualche giorno fa occorre tutelare i nostri anziani”.

Per questo motivo, il sindaco si rivolge direttamente ai giovani: “Evitate queste inutili quanto pericolose riunioni. Ogni giorno dobbiamo mandare forze dell’ordine a contrada Giarre, nella Lambia, a San Vito, dietro il palazzo degli uffici, alla villetta gialla. Ma davvero – ammonisce Lo Polito – pensate che le scuole superiori siano chiuse per consentirvi di fare poi tutto liberamente? Sicuramente pensate di essere giovani e forti e quindi al riparo, e probabilmente è così. Ma al riparo non sono i vostri congiunti più grandi e chi ha patologie. A queste persone dobbiamo rispetto e tutela”. “Mi rivolgo direttamente a voi – conclude il primo cittadino – perché è evidente che tanti di noi genitori non siamo più in grado di fermare neppure le vostre uscite che, ricordo, sono vietate e sanzionabili”.

In totale, tra tamponi rapidi (21) e molecolari (65) sono 86 i casi di positività, al momento, attivi in città, di cui 7 ricoverati.

Federica Grisolia

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments