Redazione Paese24.it

Riattivati i posti di Medicina Generale all’ospedale di Acri

Riattivati i posti di Medicina Generale all’ospedale di Acri
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Dopo le mie sollecitazioni dei giorni scorsi, nate da un’esigenza palesata dai cittadini, l’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza ha provveduto a riattivare i 13 posti di Medicina Generale all’Ospedale di Acri, portando il numero delle degenze a 20, cioè al numero pari a quello originario, pre emergenza Covid-19. Sono stati assegnati 3 nuovi infermieri e un operatore socio-sanitario. Un ottimo risultato per l’intero territorio. Ora però si può e si deve fare di più. Ri-assegnare alle unità operative di provenienza i 4 medici (3 di Pronto soccorso e 1 di Medicina) che erano stati dislocati nel reparto Covid e che al momento rimangono a disposizione dell’Asp. È quanto fa sapere con soddisfazione il presidente del Gruppo UDC in Consiglio regionale e componente della Quarta Commissione permanente Sanità, Giuseppe Graziano, che è rimasto attentissimo – insieme agli operatori sanitari e ai cittadini – rispetto a questa vertenza.

«Adesso – aggiunge Graziano – dopo aver riattivato i posti letto che erano stati incomprensibilmente “soppressi” è opportuno rifocillare l’unità operativa di Medicina Generale dei medici. Partendo proprio dal riassegnare il personale che era stato prelevato dai reparti per contribuire al funzionamento del Reparto Covid-19. Credo che ci siano tutte le possibilità e le buone intenzioni per farlo».

Redazione

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments