Redazione Paese24.it

Trebisacce. Cinquant’anni di sacerdozio per don Nicola Cataldi, «operaio nella vigna del Signore»

Trebisacce. Cinquant’anni di sacerdozio per don Nicola Cataldi, «operaio nella vigna del Signore»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Cinquat’anni di sacerdozio vissuti con gioia e con serenità al servizio di Dio e del suo popolo. Don Nicola Cataldi, co-parroco della Chiesa “Cuore Immacolato della BVM” che, alla presenza del Vescovo della Diocesi don Francesco Savino, di uno stuolo di confratelli, dei suoi familiari, di tutta la comunità parrocchiale e della Schola Cantorum composta nell’occasione da adulti e bambini, ha festeggiato questa ricorrenza con un solenne rito eucaristico “di gratitudine e di ringraziamento”, a lui per la generosità e l’intensità con cui ha svolto il suo fecondo apostolato e a Dio che gli ha dato la forza e lo ha assistito sempre, e in particolare nei momenti di difficoltà che ogni sacerdote incontra nel corso del suo ministero pastorale.

Compiere 50 anni di sacerdozio e sentirsi apprezzati e benvoluti da tutta la comunità parrocchiale che si stringe intorno e ti dimostra tutto il proprio affetto e la propria gratitudine è bello, è gratificante e riempie il cuore di letizia. «E’ vero, il crepuscolo della vita, così come quello del servizio sacerdotale – ha ricordato il vescovo ringraziando don Nicola Cataldi (nelle foto di fianco al vescovo) per il lungo e apprezzato ministero pastorale svolto in diverse parrocchie della Diocesi Cassanese – è l’ora del rendiconto e della… mercede, ma per chi ha lavorato nella vigna del Signore con generosità e con dedizione, è il momento di sperimentare la gratitudine del popolo di Dio ed è il momento del ringraziamento a Dio per il grande dono del sacerdozio. C’è, infatti, nel sacerdozio, – ha aggiunto Savino – qualcosa di talmente bello e grande, di così ricco e benefico che nelle nozze d’oro di un sacerdote, il canto più naturale, più genuino, più vero e più doveroso è il canto del ringraziamento».

E’ stata una bella festa, quella organizzata in suo onore dal parroco-moderatore don Vincenzo Calvosa e da tutti i gruppi parrocchiali in segno di stima e di affetto verso il caro don Nicola, molto apprezzato e benvoluto sia sul piano ministeriale come sacerdote umile e sempre disponibile, sia sul piano umano come persona mite, garbata e sempre pronto alla battuta. Per tutta la giornata di domenica 12 settembre la comunità parrocchiale ha lodato e ringraziato il Signore per il 50° anniversario dell’ordinazione presbiterale di don Nicola Cataldi, a partire dalle 8.30 con la Santa Messa concelebrata con il parroco-moderatore don Vincenzo Calvosa, per finire alla solenne celebrazione eucaristica delle 19.00 presieduta dal Vescovo Mons. Savino e concelebrata con tutti i presbiteri delle parrocchie di Trebisacce e dei paesi vicini.

La festa in suo onore si concluderà martedì 14 settembre con la Santa Messa che don Nicola celebrerà Chiesa Madonna del Soccorso di Canna dove è stato parroco per diversi anni.  Al termine della solenne concelebrazione presieduta da Mons. Savino, oltre ai preziosi doni ricevuti dalla comunità parrocchiale, don Nicola ha ricevuto la pergamena papale letta con piacere dal parroco-moderatore don Vincenzo Calvosa fraternamente legato a don Nicola contenente la Benedizione Apostolica di Papa Francesco “estesa – si legge nella pergamena papale – ai familiari e a quanti si uniscono al suo rendimento di grazie al Signore per il dono del Sacerdozio invocando copiose ricompense celesti per il bene da lui compiuto e invocando l’intercessione della Madonna e dello Spirito Santo affinché il suo ministero continui ad essere icona e trasparenza di quello di Cristo…».

Pino La Rocca

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments