Redazione Paese24.it

Amendolara. Appalto da 72mila euro fa infuriare Minoranza. «La ditta usa pure mezzi comunali»

Amendolara. Appalto da 72mila euro fa infuriare Minoranza. «La ditta usa pure mezzi comunali»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

Un appalto da 72 mila euro all’anno più iva (sei mila euro al mese) per la manutenzione ordinaria degli impianti di sollevamento e dell’impianto di depurazione, degli impianti elettrici di illuminazione pubblica e del pozzo di contrada Colfari. A beneficiarne, con affidamento diretto, una Società a Responsabilità Limitata Semplice di Amendolara («capitale sociale di 100 euro») che, oltretutto, si avvarrà di mezzi comunali e relativo personale per adempiere al proprio compito assegnato con recente Delibera di Giunta. A riferire ai cittadini quanto predetto, con tanto di manifesto pubblico fatto pervenire anche presso la nostra redazione, sono i gruppi consiliari di minoranza “Esserci per Amendolara e “Amendolara domani”.

I consiglieri di minoranza, Antonio Liguori e Antonio Varlaro (“Esserci per Amendolara”) e Maria Rita Acciardi e Rocco Falsetti (“Amendolara domani”), lamentano la vistosa anomalia di questo appalto che – provando a tralasciare (?!) l’importo stanziato – prevede da parte della ditta aggiudicataria l’utilizzo di mezzi e personale comunale che permetterebbe a questa SRLS, oltre che di intascare il compenso pattuito, «di non aver alcun costo relativo ad assicurazione, bollo, manutenzione, pezzi di ricambio e carburante, che sono a totale carico del Comune, ovvero dei cittadini». Inoltre, i consiglieri di minoranza, lamentano, nella procedura in oggetto, tra le altre cose, la mancanza di altre offerte comparative che in qualche modo «motivino la convenienza dell’affidamento alla ditta scelta».

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments