Redazione Paese24.it

Trebisacce. Arriva il defibrillatore all’Ipsia e gli studenti imparano ad usarlo

Trebisacce. Arriva il defibrillatore all’Ipsia e gli studenti imparano ad usarlo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

“Un defibrillatore può salvare la vita”. Partendo da questo presupposto l’Isituto IPSIA “E. Aletti” di Trebisacce si è tenuto un corso teorico-pratico di primo soccorso per fronteggiare i problemi cardiaci e circolatori. Nei casi di malori di questo genere il limite di tempo per salvare una persona è di soli 5 minuti per cui l’unica possibilità di sopravvivenza, in attesa dell’arrivo del 118, è l’intervento tramite il defibrillatore, con il quale si può evitare l’arresto cardiaco improvviso.

otium banner a

Per diffondere la cultura della “cardio-protezione”, l’Istituto di Trebisacce, guidato dal dirigente scolastico Marilena Viggiano, in collaborazione con l’associazione di volontariato “Florence Nightingale – Operatori Sanitari dello Jonio” (presidente Giuseppe Campanella) ha svolto il progetto “Il defibrillatore può salvare la vita”, apprendendo le manovre di BLSD (Basic Life Support and Defibrillation), e cioè per il corretto utilizzo del defibrillatore. Numerosi gli studenti, i docenti e i membri del personale che hanno partecipato conseguendo l’attestato di formazione, così come lo stesso dirigente scolastico. Il defibrillatore è stato offerto alla scuola dal cittadino Dino Vitola.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *