Redazione Paese24.it

Bollette Consorzio Bonifica. Interviene il sindaco di Amendolara

Bollette Consorzio Bonifica. Interviene il sindaco di Amendolara
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

La sede del Consorzio di Bonifica a Trebisacce

Continuano a far discutere “le bollette”, considerate vessatorie, che il Consorzio di Bonifica Integrale dei Bacini dello Jonio Cosentino con sede a Trebisacce notifica agli agricoltori ed ai contadini dei comuni i cui territori ricadono nel bacino dell’ente consortile: il sindaco di Amendolara Ciminelli invoca un incontro urgente con l’assessore regionale all’Agricoltura Trematerra «per stabilire – scrive Ciminelli – nuovi criteri di tariffazione, eventuali esenzioni e, soprattutto, la possibilità di una contribuzione differenziata. Predisporre insomma, – secondo il sindaco di Amendolara – un testo di legge volto alla modifica della vigente legislazione, che venga sottoposto al vaglio e all’approvazione del consiglio regionale».

Sono queste in sintesi le richieste del sindaco di Amendolara concordate del resto con i sindaci di Trebisacce, Montegiordano, Roseto, Albidona, Alessandria del Carretto, Canna e Villapiana e inviate all’assessore Michele Trematerra ed al presidente del Consorzio Integrale Marsio Blaiotta. «L’iniziativa – continua Ciminelli – è stata concordata nel corso dell’assemblea dei sindaci tenutasi lo scorso 10 maggio al fine di individuare possibili soluzioni alla ben nota vicenda degli avvisi di pagamento inviati nei mesi scorsi ai proprietari di terreni ubicati nell’ambito del Consorzio di Bonifica “Bacini dello Jonio Cosentino”.

L’esigenza, immediatamente posta nel corso dell’incontro – si legge infine  – è stata quella di sospendere, seppur temporaneamente, le richieste di pagamento delle quali sono divenuti recentemente destinatari “i nuovi associati”. A chiedere immediate risposte sono soprattutto associazioni di categoria e cittadini».

Pino La Rocca

 

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *