Redazione Paese24.it

Ss 106, dal Cipe via libera al 3° Megalotto Sibari-Roseto

Ss 106, dal Cipe via libera al 3° Megalotto Sibari-Roseto
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il Cipe (Comitato interministeriale programmazione economica), acquisito il parere favorevole del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e dei Ministeri dell’Ambiente e dei Beni Culturali, nella mattinata odierna, 28 febbraio 2018, ha aperto i cordoni della borsa e finanziato il secondo tratto del Megalotto 3 della S.S. 106 Trebisacce-Roseto. Solo ora, dopo l’approvazione ed il finanziamento dell’intero tracciato Sibari-Roseto di 39 Km. si possono aprire, ovviamente nel rispetto dei tempi tecnici, i cantieri destinati a completare l’ultimo tratto della S.S. 106 non ancora adeguata alla normativa europea.

C’è soddisfazione tra gli otto sindaci del Comprensorio che comunque hanno accettato di sottoscrivere il progetto definitivo anche se sperano che in fase di esecuzione dei lavori, si possano effettuare alcuni correttivi invocati dai singoli Comuni. Il presidente Oliverio, che si è speso non poco nella veste di mediatore tra il Governo ed i territori, nel dare notizia dell’avvenuto finanziamento ha scritto testualmente:«Il Cipe ha approvato il progetto definitivo del Megalotto 3 della S.S. 106 Sibari-Roseto. Si chiude così una telenovela durata oltre 10 anni. Un miliardo 335 milioni di euro. Il più grande cantiere italiano. Ora dobbiamo attivarci per accelerare l’apertura dei cantieri».

Pino La Rocca

 

Condividilo Subito

8 Responses to Ss 106, dal Cipe via libera al 3° Megalotto Sibari-Roseto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *