Redazione Paese24.it

Oriolo saluta il maresciallo dei carabinieri Biagio Russo. Dopo sei anni è arrivato il trasferimento

Oriolo saluta il maresciallo dei carabinieri Biagio Russo. Dopo sei anni è arrivato il trasferimento
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Foto di gruppo con il maresciallo Russo

Nella sede della Protezione Civile nel Rione Valle di Oriolo il comandante della locale stazione dei Carabinieri Maresciallo Biagio Russo, prima di trasferirsi nella sede di Picerno (Pz) nella vicina Basilicata,  ha salutato i cittadini e le Associazioni di volontariato e non, presenti sul territorio di Oriolo.

Dopo i saluti di rito dei responsabili della Protezione Civile, della Misericordia e dell’Associazione Cacciatori, l’ufficiale dell’Arma (originario di Episcopia, Pz) ha rivolto un caloroso ringraziamento alla cittadinanza di Oriolo: “Ho vissuto sei anni intensi e nello stesso momento meravigliosi tra la gente della comunità oriolese. Sempre con i miei uomini, grazie anche ai cittadini onesti, ho lavorato con impegno e serietà per garantire a Oriolo e ai territori limitrofi la massima sicurezza e vivibilità, in nome della legalità  e del rispetto delle istituzioni e del vivere civile”.

Il maresciallo ha poi aggiunto: “Oriolo e l’ Alto Jonio si trovano a combattere le  stesse problematiche di ordine pubblico presenti in tutto il territorio nazionale. Auguro a questo paese tutto il bene possibile, con il suggerimento di restare uniti, affinché anche i problemi più complessi potranno essere superati nel miglior modo possibile.”

Al maresciallo Russo sono state consegnate in chiusura delle targhe ricordo da parte delle associazioni presenti, con l’augurio di un sereno e brillante futuro.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Domenico Pittino
Domenico Pittino
8 anni fa

Nel complesso meccanismo sociale in cui la molteplicità delle situazioni “scomode” è quotidianità, il ruolo svolto dal Maresciallo B. Russo è stato indubbiamente importante: da soldato che opera sul campo di battaglia con diligenza e sacrificio, con senso del dovere, a persona che ha dimostrato l’attaccamento alle qualità morali, che distinguono e nel tempo. Un saluto doveroso, di stima e ringraziamento.

Biagio Russo
Biagio Russo
8 anni fa

Grazie a Voi TUTTI, ciò che è fatto è solo il mio dovere. Biagio Russo