Redazione Paese24.it

Asp di Cosenza attiva una task force per fronteggiare eventuale diffusione Coronavirus

Asp di Cosenza attiva una task force per fronteggiare eventuale diffusione Coronavirus
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza (nella foto, la sede) ha attivato una task force (unità operativa) per fronteggiare un’eventuale diffusione del Coronavirus. Al momento la situazione in Calabria è sotto controllo e non desta preoccupazione con tre casi sospetti poi smentiti dalla negatività dei test. La task force, attiva h24, e che si muove seguendo le direttive del Ministero della Salute e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è diretta dal dottor Mario Marino, direttore del dipartimento di Prevenzione coadiuvato dal dottor Pierfrancesco Rocca, dirigente medico UOC Igiene e Sanità Pubblica. E’ stato attivato un protocollo di prevenzione diffuso a tutte le strutture sanitarie della provincia, che contiene le istruzioni e le raccomandazioni destinate agli operatori coinvolti nella gestione di eventuali casi di Coronavirus/Covid-19.

Intanto vengono ribaditi i più elementari accorgimenti igienici che la popolazione in genere è tenuta ad osservare e cioè: lavarsi spesso le mani per almeno 20 secondi; starnutire o tossire nel fazzoletto, limitando così la trasmissione di infezioni respiratorie. Il numero verde gratuito 1500 del Ministero della Salute fornice, 24 ore su 24, tutte le informazioni necessarie. La task force dell’Asp di Cosenza, oltre all’unità centrale, costituita dai dottori Marino, Rocca e Vincenzo De Carlo, fa affidamento anche sui referenti territoriali che sono: la dottoressa Francesca Scrivano per il Tirreno; il dottor Aldo Rocco Romeo per lo Jonio e la dottoressa Angela Marranchella per la zona del Pollino.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *