Redazione Paese24.it

Trebisacce. La Accattato fuori dalla Giunta. «Scelta personale di Mundo mascherata con la politica»

Trebisacce. La Accattato fuori dalla Giunta. «Scelta personale di Mundo mascherata con la politica»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Non si fa attendere l’intervento dell’ex vicesindaco di Trebisacce, Giulia Accattato, all’indomani della nomina della “nuova” Giunta Comunale da parte del sindaco Franco Mundo. «La revoca della giunta comunale, annunciata dal sindaco Mundo subito dopo l’esito delle recenti elezioni regionali, ha avuto il suo epilogo a distanza di 16 giorni, con la conferma di tre dei precedenti assessori ad eccezione della sottoscritta. È di tutta evidenza che è stata una “mossa” finalizzata unicamente ad estromettermi dal ruolo di vicesindaco», il commento della dottoressa Accattato a meno di 24 ore dalla formazione della “nuova” Giunta. La Accattato, che continuerà a rivestire comunque il ruolo di consigliere comunale senza deleghe, rivendica i suoi 810 voti alle ultime elezioni amministrative, «risultato che evidentemente per il sindaco Mundo non conta nulla».

La consigliera comunale (nella foto) rimprovera al primo cittadino «di aver utilizzato anche il locale circolo del Partito Democratico per preparare le sue azioni scontate e prevedibili». Tant’è che il sindaco avrebbe rimarcato l’intenzione di creare una nuova Giunta a marchio Pd. «Non capisco cosa centri il PD con la lista civica in cui mi sono candidata», la replica dell’Accattato. «Si tratta, con tutta evidenza – continua – di una strumentalizzazione del sindaco per tentare di “costruire” una motivazione politica alla sua scelta, che di politico ha ben poco!  Infatti, a me non risulta che, attualmente, tutta l’amministrazione sia di Centrosinistra». E’ dispiaciuta di quanto accaduta Giulia Accattato. «È inutile dire – conclude – che la sottoscritta ha rappresentato sempre una spina nel fianco per il sindaco, il quale, sin dall’inizio dell’esperienza amministrativa, non ha mai accettato il confronto con me.  Nel mio percorso amministrativo da vicesindaco ho sempre preso posizione e ho sempre espresso il mio dissenso quando non ero d’accordo sulle scelte adottate in solitudine dal Sindaco. Ho sempre risposto solo e unicamente ai miei elettori e alla mia coscienza. Resta il rammarico di non poter continuare a dare risposte ai tanti cittadini che mi hanno sostenuto e che facevano affidamento su di me per amministrare la nostra cittadina. A loro garantisco che continuerò a dare il mio impegno, come ho sempre fatto».

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *