Redazione Paese24.it

Amendolara. La benedizione del vescovo Savino per la nuova Piazza del Gesù

Amendolara. La benedizione del vescovo Savino per la nuova Piazza del Gesù
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Sarà inaugurata domenica 19 luglio alla presenza del vescovo della Diocesi di Cassano, don Francesco Savino, la piazzetta ad Amendolara Marina, recentemente ammodernata, e sita su viale Lagaria proprio al bivio che conduce ad Amendolara Paese. La cerimonia di inaugurazione è prevista per le ore 19,00 con i saluti istituzionali del sindaco, Antonello Ciminelli, seguiti dalla benedizione dell’opera da parte di monsignor Savino.

Piazza del Gesù: questo il nome della nuova area allestita nel cuore di Amendolara Marina, che ha previsto anche la sistemazione del manto stradale adiacente e le relative rampe del bivio. Il nome della piazza richiama il forte valore simbolico e religioso che la stessa riveste. A testimonianza di ciò la presenza della croce di Gesù Cristo, ai piedi della quale, ormai da diversi anni si svolge la tradizionale benedizione dei ramoscelli di ulivo nella Domenica delle Palme. Dopo la cerimonia di inaugurazione e benedizione di Piazza del Gesù sarà celebrata la Santa Messa, alle ore 19.30, nella chiesa “Madonna della Salute”‘ officiata da monsignor Savino.

Redazione

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
giuseppe pagano
giuseppe pagano
1 anno fa

Per alcuni Amendolaresi (in realtà pochissimi) ogni opera pubblica fatta, seppur piccola, è oggetto di critica che rasenta il ridicolo.Esempi:la panchina guarda il mare;la panchina guarda i monti;i cordoni dei nuovi marciapiedi sono troppo appuntiti;l’acqua manca sempre;gli alberi piantati non sono idonei;l’umido non viene ritirato;l’erba non viene tagliata e per finire l’aria è inquinata si potrebbe anche dire….Posto che, l’esercizio della critica è sacrosanto e in una democrazia come la nostra oserei dire fondamentale,nel paese delle mandorle l’importante pare sia esagerare ,coltivando la filosofia del dissenso dovuto solo e solamente per diversità ideologica ovverosia divergenza politica.Conclusione:una parte politica importante e sempre presente nella storia amministrativa di Amendolara non esiste più!Perchè?Forse più che criticare sarebbe doveroso e corretto fare anche autocritica.