Redazione Paese24.it

Covid. Situazione delicata a Cerchiara. Scuole chiuse e tamponi per scongiurare focolaio

Covid. Situazione delicata a Cerchiara. Scuole chiuse e tamponi per scongiurare focolaio
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Bambini a casa anche a Villapiana Scalo. Possibile collegamento con il borgo del Pollino

Scuole chiuse in questi giorni a Cerchiara di Calabria per sanificazione. Il sindaco Antonio Carlomagno è stato costretto ad emanare questo provvedimento in seguito alla positività al tampone rapido di una insegnante. La signora, purtroppo, ha perso il marito da pochi giorni in seguito ad un malore dovuto a patologie pregresse. L’uomo è però risultato positivo al tampone “post mortem”. Da qui, l’intervento del sindaco Carlomagno sul suo profilo facebook. Il primo cittadino, dopo aver espresso il cordoglio dell’Amministrazione Comunale e di tutta la comunità per la scomparsa del dipendente comunale di appena 65 anni, ha rivolto un appello ai «molti amici e parenti che hanno inteso manifestare di persona il proprio cordoglio, di porsi in quarantena fiduciaria e procedere a distanza di una settimana a tampone nasofaringeo rapido».

Momenti di apprensione, dunque, nel borgo dell’Alto Jonio Cosentino ai piedi del Pollino, dove è in procinto di essere completato l’elenco degli alunni e del personale scolastico da sottoporre a provvedimento di quarantena obbligatoria e successivamente a tampone molecolare. Quindi sembrerebbero emergere due filoni da monitorare attentamente. Il primo legato alla morte del povero concittadino risultato positivo al tampone dopo il decesso ed in questo caso il sindaco ha fatto appello al buon senso per gli eventuali contatti, i quali dopo alcuni giorni di isolamento sarebbe il caso che si sottoponessero a tampone rapido. Il secondo filone invece è legato alla moglie del defunto, insegnante risultata positiva, dove in questo caso il tracciamento è sicuramente più preciso perché riguarda alunni e personale scolastico, soggetti tracciabili con maggiore cognizione.

Il sindaco Carlomagno, medico di professione, è in costante contatto con l’Asp per chiudere il cerchio dei contatti riferiti ai due filoni. Per quanto riguarda la scuola anche in collaborazione con la dirigenza scolastica. L’obiettivo, in seguito all’esito di questa prima tamponatura e alle ordinanze di quarantena, è quello di scongiurare un possibile focolaio. Sicuramente per fare il punto sulla delicata situazione di Cerchiara serviranno alcuni giorni. Nel frattempo è scattata l’ordinanza di chiusura anche per le scuole di Villapiana Scalo – a firma del sindaco Paolo Montalti – dopo aver accertato un caso di positività tra il personale scolastico. Per tale motivo, saranno sottoposti a tampone i piccoli alunni e il personale scolastico. Non è escluso un nesso interfamiliare tra il caso di positività di Cerchiara e quello di Villapiana.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments