Redazione Paese24.it

Corigliano, rifiuti pericolosi abbandonati nel torrente

Corigliano, rifiuti pericolosi abbandonati nel torrente
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

I militari della Guardia Costiera hanno posto sotto sequestro un’area di oltre 3.000 mq in località Pendino del Comune di Corigliano-Rossano, in seguito di una intensa attività di monitoraggio e controllo nei Comuni dell’Alto Jonio cosentino. Sull’area in questione sono stati rinvenuti numerosi rifiuti costituiti da materiale di risulta derivante da lavorazioni edili, eternit e materiale plastico che hanno anche interessato buona parte del torrente Coriglianeto, dando vita ad una vera e priopria discarica abusiva.

Gli uomini della Guardia Costiera hanno eseguito, così, un sequestro a carico di ignoti volto ad evitare la continuazione di tali condotte illecite, impedendo ulteriori pregiudizi in danno all’ambiente. L’attività in difesa dell’ambiente proseguirà a tutela del cittadino e, in particolare, allo scopo di contrastare l’inquinamento dell’ambiente marino.

Redazione

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
antonio
antonio
2 anni fa

Speriamo che si continui con questa attivita’ di contrasto ai molteplici scempi compiuti ai danni del nostro ambiente: scarichi abusivi, depuratori non funzionanti, pesca a strascico etc.etc

Eugenio
Eugenio
Reply to  antonio
2 anni fa

Giusto. Speriamo anche di diventare noi tutti un popolo più rispettoso della propria terra.