Redazione Paese24.it

Cassano allo Ionio. Scoperti a rubare quintali di arance su un terreno comunale

Cassano allo Ionio. Scoperti a rubare quintali di arance su un terreno comunale
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

A Cassano allo Ionio, persone in corso di identificazione, sono state scoperte mentre asportavano quintali di arance con un camioncino da un terreno di proprietà comunale. Lo stesso è situato in località Bruscata Piccola ed è stato oggetto, da parte del Comune di Cassano, di un avviso ad evidenza pubblica per la manutenzione, la cura e la vendita dei prodotti agricoli che l’agrumeto è in grado di produrre ma, al momento, non risulta ancora affidato e, pertanto, le arance sono rimaste non raccolte e nelle disponibilità dell’Ente. A denunciare l’episodio è lo stesso Comune di Cassano. “Ieri (16 febbraio) una pattuglia della Polizia Locale – guidata dalla comandante Anna Maria Aiello – nel corso di un quotidiano servizio di perlustrazione del territorio – si legge in una nota di Palazzo di Città – ha notato l’anomalia ed è subito intervenuta bloccando l’azione illegale. Se non fosse intervenuta in tempo, avrebbero asportato tutte le arance presenti nel fondo”. Sul posto poi si sono recati anche, a supporto dei vigili, i Carabinieri della Compagnia di Cassano guidati dal Capitano Michele Ornelli.

“Voglio subito sgombrare il campo da ogni dubbio – ha esordito il sindaco Gianni Papasso -. Sulla tutela del patrimonio pubblico io e la mia amministrazione non facciamo sconti a nessuno. Per questo motivo, terminata l’identificazione, accertato il preliminare svolgimento dei fatti, per tramite dell’ufficio Patrimonio abbiamo provveduto a sporgere denuncia contro i soggetti pescati a raccogliere agrumi illegalmente nel fondo di proprietà del Comune. Ora l’autorità giudiziaria provvederà a fare il suo corso e, al momento opportuno, ci costituiremo parte civile. Abbiamo un patrimonio pubblico da tutelare e non ci tiriamo indietro. Infine – ha concluso il sindaco Papasso – annuncio alla collettività che ci sono stati riconsegnati tutti i quintali di arance asportate illegalmente e queste verranno redistribuite alla collettività conferendone parte al banco solidale alimentare gestito da noi, parte a Casa Serena e parte a tutti gli istituti che provvederanno a loro volta a consegnarle a cittadini e bisognosi”.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments