Redazione Paese24.it

Giro d’Italia. Con l’Alto Jonio c’è anche il Pollino. Partenza di tappa da Castrovillari

Giro d’Italia. Con l’Alto Jonio c’è anche il Pollino. Partenza di tappa da Castrovillari
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Nella foto, arrivo a Castrovillari nel 1975 (22 maggio, 6^ tappa Bari-Castrovillari con vittoria del belga De Vlaeminck, che quell’anno vinse ben sette tappe). Il giorno dopo il Giro ripartì da Castrovillari per Padula

Insieme all’Alto Jonio cosentino anche il Pollino si vestirà di rosa in occasione del Giro d’Italia 2017, quello del Centenario. Le indiscrezioni che circolano in questi giorni potrebbero essere confermate in questa settimana e consacrate definitivamente con la presentazione della Corsa il 25 ottobre a Milano. In anteprima web Paese24 aveva anticipato la notizia del passaggio dei “girini” nell’Alto Jonio con la tappa, Terme Luigiane (Acquappesa-Guardia Piemontese)-Alberobello, un tappone di trasferimento di ben 233 km che probabilmente non è andato giù all’entourage del Giro spingendo gli organizzatori a “spezzare” la frazione. Ma non tutti i mali vengono per nuocere. Ed è così che verrà confermato l’arrivo a Terme Luigiane l’11 maggio con partenza da una località del reggino o vibonese (Pizzo Calabro?), dopo che il Giro ha lasciato la Sardegna e la Sicilia. Mentre il giorno dopo, 12 maggio, partenza da Castrovillari, passaggio per l’Alto Jonio cosentino (Villapiana, Trebisacce, Amendolara, Roseto, Montegiordano, Rocca Imperiale) direzione trulli di Alberobello per circa 180 km.

Sarà il comitato di tappa, nel mese di dicembre, a scegliere il percorso più consono. Che potrebbe anche essere quello paesaggisticamente suggestivo che dalla Città del Pollino giunge sullo Jonio, attraversando Frascineto, sfiorando Civita con le Gole del Raganello, Francavilla Marittima, Piana di Cerchiara. Quindi, dopo Cosenza nel 2013 (dove Paese24 ricevette la maglia rosa dalle mani del campione italiano Giovanni Visconti), ora toccherebbe a Castrovillari allestire il colorato villaggio di partenza di tappa dopo 20 anni. La Città del Pollino ospitò la partenza del Giro nel 1997 con la Castrovillari-Taranto (195 km) che vide sprintare Cipollini sul traguardo pugliese. Arrivo e registrazione dei corridori, pioggia di gadget, musica, colori, selfie con i campioni, scuole in festa, insomma una “giornata in rosa” che la Città del Pollino sogna di rivivere.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *