Redazione Paese24.it

Temporali e mareggiate, Sibaritide in ginocchio. Ancora allerta meteo in Calabria

Temporali e mareggiate, Sibaritide in ginocchio. Ancora allerta meteo in Calabria
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sibaritide, nuovamente, in ginocchio per le abbondanti piogge che si sono verificate nelle ultime ore. Temporali e mareggiate, oltre a forti venti, stanno mettendo a dura prova i tanti comuni dell’intera fascia jonica cosentina e non solo. In diversi centri calabresi, nelle ultime 12 ore, sono caduti ben oltre 200 millimetri di pioggia. Molte scuole, stamani, sono state chiuse a causa dell’emergenza meteo, come preannunciato dal servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare e dalla Protezione Civile della Regione Calabria, al fine di evitare conseguenze gravi.

Tanti i disagi: strade, box e sottopassi sommersi completamente dall’acqua. Torrenti in piena per le abbondanti piogge in cui si sono registrati, durante la mattinata e il pomeriggio di oggi (lunedì 23 gennaio), momenti di grande apprensione negli abitanti dell’intera area urbana: “Rossano-Corigliano” dopo aver vissuto il dramma dell’alluvione che si è verificata il 12 agosto 2015. Numerose, poi, le chiamate al centralino dei Vigili del Fuoco per la richiesta d’intervento. Pompe idrovore in azione per liberare sottopassi e box. Diverse frane, poi, hanno isolato alcune frazioni in montagna e nelle aree collinari.

Sul luogo, comunque, sono presenti, oltre ai Vigili del Fuoco e al personale operativo della macchina comunale, gli uomini della Protezione Civile per affrontare l’ennesima emergenza ed in aiuto alle famiglie rimaste isolate. Ruspe al lavoro per liberare le strade dalle frane e forze dell’ordine in azione per consentire il regolare svolgimento delle operazioni. Il dato positivo, nonostante le abbondanti piogge con disagi di ogni genere, che non si sono registrate, al momento e per fortuna, danni né a cose né a persone. Prosegue, intanto, l’allerta meteo in Calabria e su tutta la fascia jonica cosentina in cui, col passare delle ore, ha fatto aumentare ulteriormente la preoccupazione nell’intera popolazione dei diversi comuni calabresi interessati dal maltempo.

Antonio Le Fosse

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *