Redazione Paese24.it

Scala Coeli accoglie i norvegesi. Opportunità e confronto

Scala Coeli accoglie i norvegesi. Opportunità e confronto
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

scSono arrivati in Italia per la prima volta, destinazione Calabria e sono giornalisti, scrittori, fotografi, blogger e imprenditori norvegesi in vacanza nel basso jonio cosentino, alcuni con intere famiglie, accompagnati in questa esperienza dalle Lampare, da Lise Loset e dai fratelli Diletto di Scala Coeli. Grazie ad internet hanno potuto apprezzare le bellezze di questi luoghi e la natura incontaminata, ma anche conoscere le attività delle “Lampare”in difesa e per la valorizzazione del territorio, come ad esempio la vicenda della discarica di Scala Coeli. Sappiamo che il nord Europa è, in questi tempi, “a caccia di rifiuti”, mentre il Sud Italia è in una crisi sistemica che dura da decenni.

Per questo motivo, l’incontro rappresenta una duplice opportunità: da una parte il confronto con una cultura maestra, per quanto riguarda la tutela e la salvaguardia dell’ambiente, dall’altra un’occasione per far percepire concretamente, agli amici norvegesi, quello che finora hanno potuto ammirare solo tramite il tam tam su web.

Gli organizzatori dell’evento sono orgogliosi di guidarli, con l’aiuto della Cooperativa Le Nove torri, nei luoghi che furono dei Greci, dei Brettii, dei Romani e, nel Medioevo, anche delle truppe Normanne, con a capo Roberto il Guiscardo, il quale, nominato Duca delle Calabrie, proprio a Cariati il 1100 d.C, rinnovò il sistema amministrativo, dando vita alle autonomie locali.

Gli ospiti hanno preannunciato che questi giorni in Calabria serviranno per creare un reportage che verrà prodotto da una tv norvegese, e non solo: c’è chi ha intenzione di scrivere di questi luoghi, chi ha intenzione di comprare case nei centri storici abbandonati, chi ha intenzione di promuovere e commercializzare i nostri prodotti tipici. Nel mese di Dicembre ritorneranno ancora più numerosi.

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *