Redazione Paese24.it

Cinquecento capi scout in Calabria. Dalle piste ai sentieri guardando al domani

Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Foto di repertorio

Foto di repertorio

“Dalle piste ai sentieri sulle strade del domani”. E’ questo il tema della route regionale delle Comunità Capi dell’Agesci, impegnate dal 7 all’11 agosto presso la località del Cupone, nel Parco Nazionale della Sila. L’evento – che coinvolgerà in un campo mobile 500 capi scout appartenenti a tutti i gruppi dello scoutismo calabrese e servirà a scrivere il nuovo progetto educativo dell’Agesci regionale, sarà presentato in conferenza stampa presso l’Ufficio Territoriale per la Bodiversità del Corpo Forestale dello Stato di Cosenza (sito in Via della Repubblica 26), mercoledì 31 luglio alle ore 10.30. All’incontro con giornalisti parteciparanno i responsabili regionali dell’Agesci Calabria, Concetta Greco, Fabio Caridi e don Massimo Nesci, il V.Q.A.F. Gaetano Gorpia, comandante del Cfs Cosenza, il sottosegretario alla Protezione Civile della Regione Calabria, Giovanni Dima.

Testimonianza, appartenenza, identità, ma anche famiglia, lavoro, fede, missione, profezia, corresponsabilità: sono solo alcune delle parole che da mesi guidano la preparazione delle Comunità Capi a quello che è l’evento per eccellenza per tracciare insieme il Progetto regionale che muoverà le azioni e le scelte di servizio dei prossimi anni dello scoutismo calabrese. Un appuntamento che il Comitato regionale dell’Agesci Calabria ha scelto di vivere nello stile della strada, per evidenziare al meglio la volontà di confrontarsi ed “ascoltare” la terra che si vuole servire e nella quale si vuole progettare una identità forte capace, nel prossimo futuro, di legarsi concretamente alla capacità di rispondere alle speranze della Calabria.

Federica Grisolia

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *