Redazione Paese24.it

Morano. Giornate di Primavera, tra i visitatori anche studenti di Oriolo

Morano. Giornate di Primavera, tra i visitatori anche studenti di Oriolo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Oltre un migliaio di visitatori a Morano Calabro per le “Giornate Fai di Primavera”. Tra questi gli studenti delle scuole di Castrovillari, di Oriolo e dell’Istituto Comprensivo di Morano, a dimostrazione del ruolo di centralità rivestito dai giovani nella manifestazione – giunta alla 24esima edizione – alcuni dei quali “ciceroni” per l’occasione. L’antico Castello normanno, la chiesa dei Ss. Pietro e Paolo, il museo naturalistico del Nibbio (nella foto), hanno fatto da cornice a due giornate all’insegna della storia, dell’arte e della cultura, resa possibile anche grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco, Nicolò De Bartolo, e del Parco nazionale del Pollino. La manifestazione è stata arricchita dall’esibizione del gruppo del minifolk e dall’esibizione di falchi e barbagianni a cura dell’associazione dei Falconieri. I visitatori hanno potuto, inoltre, ammirare i costumi d’epoca utilizzati durante la Festa della Bandiera, per ricordare la vittoria medievale dei moranesi sui Saraceni.

«Tutto questo – ha dichiarato Donatella Laudadio, capodelegazione del Fai-Pollino – è stato un esempio di come si possa, attraverso la conoscenza, diventare cittadini del proprio territorio amandolo e tutelandolo, ma soprattutto, attraverso i monumenti, recuperare la memoria storica delle testimonianze del passato che sono le radici della nostra identità nel presente».

Federica Grisolia

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments