Redazione Paese24.it

Impianto rifiuti a Castrovillari. «Sovranità è del popolo. Chiederemo un referendum»

Impianto rifiuti a Castrovillari. «Sovranità è del popolo. Chiederemo un referendum»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

foto di repertorio

Un referendum popolare in merito alla possibilità che, a Castrovillari, nell’area dell’attuale cementificio si realizzi un ecodistretto, ossia un impianto per la gestione di rifiuti urbani provenienti dai comuni del nord Calabria [LEGGI]. Sarà il coordinamento politico “Insieme per Castrovillari”, rappresentato nell’assise cittadina da Onofrio Massarotti, a proporlo durante il prossimo Consiglio comunale, allo scopo di ricordare che «la sovranità appartiene al popolo».

«Essendo davvero stufi di assistere alle inconcludenti lotte ventennali tra ambientalisti ed esperti dell’industrializzazione e del progresso – dichiara il gruppo – riteniamo che quando ci si trova di fronte a scelte riguardanti beni come l’acqua, la terra e l’aria, occorra inevitabilmente chiedere il parere di tutti».

«Quante persone di Castrovillari lavorerebbero? Da dove verrebbero selezionati e, soprattutto, in base a quale criterio verrebbe effettuata la scelta? Questi signori hanno spiegato alla città che scegliendo la strada dei rifiuti si preclude inevitabilmente quella che porta allo sviluppo agricolo e turistico?». Queste le domande che si pongono i membri di “Insieme per Castrovillari”. «Sappiamo molto bene che la questione dei rifiuti, se saputa gestire, diventa una ricchezza e non uno svantaggio, ma noi vogliamo provvedere ai nostri rifiuti e non a tutti quelli prodotti dall’Alta Calabria».

Federica Grisolia

 

Condividilo Subito

One Response to Impianto rifiuti a Castrovillari. «Sovranità è del popolo. Chiederemo un referendum»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *