Redazione Paese24.it

Riprendono i lavori per la costruzione del nuovo ospedale della Sibaritide

Riprendono i lavori per la costruzione del nuovo ospedale della Sibaritide
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Promosso dalla presidenza della Regione Calabria, si è tenuto nel pomeriggio di ieri (lunedì) l’incontro, già preannunciato nei giorni scorsi, con l’impresa D’Agostino Costruzioni Generali, nuova concessionaria per la costruzione dei nuovi ospedali della Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro. All’incontro (nella foto), presieduto dal presidente della Regione Mario Oliverio, hanno partecipato anche il consigliere regionale Francesco D’Agostino, il delegato per le politiche sanitarie regionali Franco Pacenza, il Responsabile Unico del Procedimento ing. Domenico Pallaria e l’ing. Pasquale Gidaro, dirigente regionale del Settore edilizia sanitaria.  Il nuovo concessionario era rappresentato dal titolare dell’impresa e dagli ingegneri Babani e Cistanzo. L’incontro si è reso possibile dopo la sottoscrizione e registrazione del rogito notarile tra il vecchio concessionario “Tecnis” e il subentrante “D’Agostino”, avvenuto lo scorso 30 ottobre, data da cui parte il nuovo cronoprogramma dei lavori.

“A Sibari riprenderanno immediatamente i lavori dalle fondazioni del nuovo presidio ospedaliero (in contrada Insiti, tra Corigliano e Rossano, ndr) – assicurano dalla Regione –  mentre a Palmi, per il nuovo ospedale della Piana di Gioia Tauro, saranno avviate le attività di rimozione di materiali oggetto di vincolo archeologico e di bonifica bellica dell’area”.

“Finalmente -ha detto il presidente Oliverio- riparte il completamento di un percorso partito male sin dall’inizio e poi ulteriormente complicato dalle vicissitudini del concessionario Tecnis. Sono due opere molto attese dalle popolazioni che seguiremo con grande attenzione, passo dopo passo. I cittadini della Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro, due importanti e popolose aree della nostra regione, hanno pieno diritto ad avere un’offerta sanitaria qualificata. Oggi, quindi, riparte l’iter. Mi auguro –ha concluso Oliverio- che questa volta più nessun intoppo blocchi i lavori e che il cronoprogramma venga rispettato, così come concordato con il concessionario e con le parti interessate”.

Vincenzo La Camera

.

Share Button

3 Responses to Riprendono i lavori per la costruzione del nuovo ospedale della Sibaritide

  1. Pietro 2019/11/13 at 08:39

    BRAVI AVANTI così; un’OTTIMA notizia per TUTTA la fascia Jonica Cosentina e NON solo, con buona pace per i GUFI dell’Alto Jonio e di TUTTA la Sibaritide.

    Rispondi
  2. Lucy 2019/11/13 at 13:43

    Un’ottima presa in giro in piena campagna elettorale, un’ottimo modo per sprecare soldi nella sanità calabrese che da anni non assicura nemmeno i livelli essenziali di assistenza, neppure il sacrosanto diritto costituzionale alla salute! Perché invece non riaprire è rendere più efficienti ed efficaci gli ospedali esistenti? Un gufo dell’ Alto Jonio.

    Rispondi
  3. Pietro 2019/11/13 at 17:47

    Al GUFO dell’Alto Jonio
    se sapessi le vicende che hanno portato al RITARDO ed alla RIPRESA dei lavori pronunceresti MENO BALLE e NON faresti la figura del GUFO per NON dire DIVERSAMENTE. Infatti NON sai o NON vuoi sapere che, nella programmazione sanitaria, l’ospedale UNICO della Sibaritide FUNZIONALMENTE è un’OSPEDALE D’ECCELLENZA a cui gli altri NON possono ASPIRARE perché sono ospedali SPOKE. Le BALLE producono solo IGNORANZA e NESSUNA soluzione.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *