Redazione Paese24.it

Droga nascosta nella cintura dei pantaloni. Un arresto a Trebisacce

Droga nascosta nella cintura dei pantaloni. Un arresto a Trebisacce
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Tutto aveva inizio sabato pomeriggio lungo la s.p. 253, tra il Comune di Trebisacce e quello di Villapiana, quando i militari della Stazione di Trebisacce, impegnati in un posto di controllo, alzavano la paletta e fermavano un suv condotto da M.C. di San Lorenzo del Vallo. Identificato e controllato tramite le banche dati in uso alle Forze di Polizia, si acclarava come lo stesso fosse titolare di diversi precedenti e fosse stato già sottoposto alla misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale P.S..

Per tali motivi e per il suo crescente stato d’agitazione, i militari decidevano di sottoporlo ad una perquisizione personale e veicolare che ben presto dava esito positivo. Infatti durante l’attività cadevano a terra dalla cintura dell’uomo, dove lo stesso aveva cercato in un ultimo disperato tentativo di nasconderli, due grossi involucri di cellophane, mentre la perquisizione veicolare terminava con esito negativo. Portato in caserma, i Carabinieri sottoponevano un piccolo campione delle sostanze contenute nei due involucri agli accertamenti con specifici reagenti chimici: il primo involucro conteneva circa 6 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina purissima, mentre il secondo circa 5 grammi di sostanza da taglio, con cui l’uomo avrebbe verosimilmente allungato lo stupefacente per ottenere una decina di dosi da immettere sul mercato. Sulla base delle risultanze investigative e dei precedenti dell’uomo, M.C. veniva, d’intesa con il Sostituto Procuratore della Repubblica di Castrovillari, arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, mentre tutto il materiale rinvenuto veniva sottoposto a sequestro penale.

Redazione

 

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *