Redazione Paese24.it

Bisogna ancora utilizzare la mascherina? Facciamo un po’ di chiarezza

Bisogna ancora utilizzare la mascherina? Facciamo un po’ di chiarezza
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Sull’utilizzo delle mascherine per la prevenzione del Covid-19, dal primo giorno della loro diffusione è regnata sovrana una dilagante ignoranza e confusione di cui gli strascichi si notano ancora oggi. Dato ormai per scontato (?) che la maggior parte delle persone ha capito la differenza tra le varie tipologie di mascherine (chirurgiche, in Tessuto Non Tessuto, Ffp2, Ffp3 con valvola e senza valvola) facciamo un po’ di chiarezza sull’utilizzo della mascherina stessa, ancora oggi che il temuto Coronavirus ha perso potenza registrando in tutta Italia, al momento, poco meno di 26mila contagiati, di cui oltre l’80% a casa senza sintomi o paucisintomatici.

Ma la mascherina non va ancora gettata, come ripetono gli addetti ai lavori e, nel caso specifico della Calabria, come ricorda anche l’ultima ordinanza a firma della presidente Jole Santelli. L’ordinanza n. 51 del 13 giugno 2020, ordina, appunto, tra le altre cose che:  «Resta vietato l’assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. È fatto obbligo del rispetto delle misure igieniche, delle norme sulla distanza interpersonale e dell’uso delle mascherine o altra protezione a copertura di naso e bocca, in tutti i luoghi chiusi e nelle circostanze in cui la distanza interpersonale non possa essere rispettata. Possono essere utilizzate mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso. Sono esentati dall’obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie, i bambini sotto i sei anni e i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina, ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti». L’utilizzo della mascherina è dunque regolamentato in maniera molto chiara. E cioè: va usata in tutti i luoghi chiusi, sempre. E all’aperto, quando non è garantito il distanziamento sociale. Pertanto non c’è bisogno di indossarla la mattina e toglierla la sera quando si va a letto, ma soltanto nei casi specifici in cui è richiesta. Tutti i tipi di mascherine, nel momento in cui decidiamo di disfarcene, vanno gettate nell’indifferenziato.

v.l.c.

 

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *