Redazione Paese24.it

Miss Italia 2012, la Calabria cala il suo poker d’assi

Miss Italia 2012, la Calabria cala il suo poker d’assi
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sono quattro le finaliste calabresi che gareggeranno nell’edizione 2012 di Miss Italia (nella foto). Si tratta di Anna Claudia Romeo di Reggio (Miss Calabria), Alessia Reda di Rende (Miss Miluna), Caterina Buffone (Miss Ragazza in Gambissima Luciano Barachini Calabria) di Lamezia Terme, Cinzia Policastri di Corigliano Calabro (Miss Deborah Calabria, nella foto in basso). Saranno 42, dunque, le concorrenti che prenderanno parte alla prima diretta, da Montecatini Terme, di Miss Italia, il 9 settembre, su Raiuno. Ventuno concorrenti sono già al sicuro: sono le miss regionali che sono state scelte nelle piazze italiane. Le altre 21 verranno scelte tra le 80 miss che hanno superato la selezione della commissione tecnica. Quattro le finaliste per la Calabria. Accanto a Miss Calabria, la reggina Anna Claudia Romeo, 25 anni, fresca di laurea in medicina con 110 e lode e prossima agli studi di specializzazione in oculistica e pediatria, ma anche sportiva di valore, ci sono Cinzia Policastri, Miss Deborah  Calabria, 18 anni, di Corigliano Calabro, futuro avvocato ma anche appassionata di calcio; Alessia Reda, miss Miluna Calabria, 18 anni, di Rende, diplomata in ragioneria e iscritta alla facoltà di Economia, appassionata di musica e canto; la lametina Caterina Buffone, miss Ragazza in Gambissima Calabria, 21 anni, studentessa.

La Miss Italia in carica, Stefania Bivone, è felicissima di vedere quattro ragazze calabresi in gara nell’importante concorso di bellezza nazionale. “Mi auguro – ha dichirato Stefania – che una di loro possa conquistare il titolo di Miss Italia 2012. Spero di non piangere quando dovrò restituire la corona di Miss Italia ma il pericolo c’é, perché non si abbandona questo titolo come se niente fosse, dopo un anno che sembra un periodo infinito, con esperienze, gioie e tante prove. Essere Miss Italia è un fatto indescrivibile – ha aggiunto la Bivone – ti fa crescere e ti mette di fronte a situazioni sempre nuove, non tutte facili per una ragazza giovane come me, ma le ho sempre affrontate bene. In pratica sei sempre sottoesame, ogni giorno una prova, com’é giusto.

Agli impegni quotidiani di Miss ho, poi, aggiunto quelli miei personali: l’esame di maturità scientifica, i provini musicali, il canto che, in particolare, rimarrà la mia vera passione.Ora mi attende l’Università, facoltà di Giurisprudenza, a Roma, specializzazione in economia. Da Miss Italia – ha poi concluso la bella e giovane ragazza calabrese  – non mi aspettavo niente di più perché ho avuto tutto: è stata una grande esperienza di vita, ho lavorato, perché di questo si tratta, ho potuto studiare e mi sono divertita (sono stata anche in crociera con i miei compagni di scuola). Ho avuto l’amicizia di Patrizia Mirigliani, la quale mi ha dato tante opportunità”.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *