Redazione Paese24.it

Alessandria del Carretto. Amici di Robin Hood scoccano le loro frecce lungo i sentieri del Pollino

Alessandria del Carretto. Amici di Robin Hood scoccano le loro frecce lungo i sentieri del Pollino
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Immersi nello splendido borgo di Alessandria del Carretto, nel Parco del Pollino calabrese, oltre 80 arcieri si sono sfidati nel weekend del 19-20 giugno 2021. L’evento sportivo organizzato dal settore Csen di Tiro con l’Arco del Sud Italia in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Domenico Vuodo, è giunto alla sua terza edizione. Due le tipologie di gara: Tiro su sagome 3D, svoltosi nel suggestivo orto botanico “Difisella”, e Tiro alla targa nei borghi d’Italia. E’ stato realizzato un percorso di 12 postazioni distribuite su 2km di cammino, abbracciando tutti i luoghi d’interesse del borgo. «L’evento è la dimostrazione di come la passione sportiva possa essere il nutrimento della resilienza dell’essere umano. Possiamo dire di aver colpito il vero bersaglio… il ritrovarsi». Così ha commentato il referente nazionale CSEN per il Settore Tiro con l’Arco del Sud Italia, Guido Valenzano. L’appuntamento sportivo si è svolto nel rispetto delle vigenti normative anti Coronavirus.

Alla fine dei due giorni di gare i primi posti, per le rispettive categorie sono stati:Junior Arco Nudo: Domenico Labadia; Juonior Arco Tradizionale: Matteo Ferraro; U18 Compound: Andrea Buliga; U18 Arco Olimpico: Giorgio Aversente; U18 Arco Nudo: Alessia Troilo; U18 Arco Tradizionale: Lorena Troilo; Master Arco Storico: Fabrizio Loruss; Master Longbow: Fabio Adamo; Master Arco Nudo: Egidio Carlomagno; Master Arco Tradizionale: Giovanni Ferraro; Master Compound: Giacomo Torraca

La serata del sabato si è svolta in tema medioevale e ha visto la partecipazione degli stessi atleti e famiglie in costumi dell’epoca che, grazie all’associazione di rievocazione storica Ordo Dragonis, hanno assistito a combattimenti medievali e gustato cibi tipici del posto. Durante la serata oltre alla disfida arcieristica medievale, un importante momento dal sapore ludico-educativo è stato riservato a cinque giovani atleti che per meriti che vanno ben oltre quelli sportivi, come forza di volontà, valori morali e costanza nella pratica hanno ricevuto un particolare encomio con la nomina di “Alfieri dell’Ordine del Karman”. Il Trofeo Csen Arco Sud di Alessandria del Carretto si è contraddistinto come evento sportivo e ludico a carattere culturale ed educativo, anche attraverso la consegna di diplomi e tesserini tecnici ai neo-istruttori nazionali di Tiro con l’Arco, per mano di Guido Valenzano e del sindaco Domenico Vuodo. Presenza costante all’evento è stata anche quella di Giuseppe Tarantino, coordinatore nazionale CSEN del settore danza.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments