Redazione Paese24.it

Dal Pollino alla Sila, tutti pazzi per la montagna. Ma attenzione a pianificare bene l’escursione

Dal Pollino alla Sila, tutti pazzi per la montagna. Ma attenzione a pianificare bene l’escursione
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

La frequentazione delle montagne, dal Pollino alla Sila, sta crescendo in maniera esponenziale e, a tal proposito, il Soccorso Alpino ricorda alcuni tra i più importanti aspetti fondamentali da tenere presenti quando si decide di effettuare una escursione:

– Pianificare preventivamente il percorso.

– Scegliere le escursioni tenendo conto della propria preparazione tecnica e della propria condizione psico-fisica.

– Non andare da soli, se possibile, in montagna; comunicare a familiari e/o amici l’itinerario che verrà percorso, e portare sempre al seguito un cellulare per eventuali richieste di soccorso.

– Avere sempre un cellulare al seguito con i numeri di pronto intervento memorizzati.

– Attrezzarsi adeguatamente in relazione all’attività programmata, al percorso, alla quota e alla stagione. Vestirsi in maniera adeguata facendo particolare attenzione alle calzature.

– Avere nello zaino un ricambio completo asciutto, una giacca anti piogga/vento, cibo e soprattutto delle bevande. Non devono mancare un piccolo kit di pronto soccorso e una lampada frontale.

– In caso di imprevisti (difficoltà elevate, pericoli ambientali, maltempo e altro) bisogna essere consapevoli e rinunciare.

– Ricordarsi di osservare le norme vigenti in materia di Covid-19.

Chi si trovasse in difficoltà non deve farsi prendere dal panico, ma mettersi in posizione di sicurezza e attendere i soccorsi.

Per tutte le emergenze in zone montane impervie o in grotta chiama il 118 richiedendo espressamente che sia allertato il Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico.

Redazione

 

 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments