Redazione Paese24.it

Corigliano-Rossano. Gestione illecita di rifiuti, una denuncia

Corigliano-Rossano. Gestione illecita di rifiuti, una denuncia
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Nei giorni scorsi è stata data esecuzione ad un decreto di ispezione sui luoghi e contestuale informazione di garanzia per gestione illecita di rifiuti emessa dalla Procura della Repubblica di Castrovillari nei confronti del legale rappresentante e proprietario di una ex cava ubicata in località “Toscano Ioele/Piragineti” nel comune di Corigliano-Rossano. I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rossano hanno accertato all’interno dell’ex area di cava, chiusa e recintata, un continuo e ripetuto abbandono e deposito incontrollato di rifiuti speciali non pericolosi consistenti in terre e rocce da scavo, frammisti a calcinacci ed asfalto. Tale area in passato era stata utilizzata dal comune a seguito dell’alluvione del 2015, per trasportare un ingente quantità di materiale proveniente dai torrenti esondati.

L’attività di controllo dei militari ha evidenziato come all’interno del sito vie era una attività continuata di gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non, consistenti in terre e rocce da scavo, frammisti a calcinacci e asfalto, smaltiti su suolo nudo e a cielo aperto in assenza delle prescritte autorizzazioni e, in particolare, dell’autorizzazione alla gestione dei rifiuti.

Redazione

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments