Redazione Paese24.it

In Calabria crolla il tabù delle spiagge per nudisti. Una anche a Sibari

In Calabria crolla il tabù delle spiagge per nudisti. Una anche a Sibari
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

Aumentano le spiagge per nudisti in Calabria anche grazie al progetto dell’associazione “Vitrù Anita (Associazione Naturista Italiana) Calabria” che ha mappato e sta mappando alcuni tratti di arenile dove è possibile mettersi in libertà. A Stignano, nella Locride, da quest’estate è attiva la prima spiaggia calabrese autorizzata per restare nudi e godersi la natura in piena libertà, fanno sapere dall’associazione che ringrazia l’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Trono, per aver adottato proprio una delibera di Giunta in tal senso. “L’ente locale – si legge – ha ritenuto di voler garantire la pratica del naturismo inteso “come mera declinazione della corporeità naturale priva di distorsioni concettuali e connotazione alcuna”. Tra le altre spiagge mappate in Calabria – circa cinque, naturalmente libere e aperte a tutti – ne troviamo una anche nella Sibaritide e precisamente a Sibari di Cassano allo Ionio, nei pressi di una delle tante pinete presenti, nella zona dei Laghi di Sibari.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments