Redazione Paese24.it

Rossano. “Medioevo Sconosciuto”. Analisi del periodo storico con i Rotary

Rossano. “Medioevo Sconosciuto”. Analisi del periodo storico con i Rotary
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

di Antonio Le Fosse – Sabato 17 giugno, presso la Sala degli Specchi del Palazzo Madre Maria Isabella De Rosis, a Rossano, si è svolto un convegno organizzato dai Rotary Clubs Rossano “Bisantium” e Corigliano Rossano “Sibarys” con il patrocinio del Distretto 2102,  dal titolo: “Medioevo Sconosciuto – Paesaggi, storia, monumenti e archeologia della Calabria centrale Jonica nell’età di mezzo“. Dopo i saluti dei relativi presidenti: Pasquale Catalano e Francesco Lasso, il coordinatore del progetto, Salvatore Foti, ha presentato le finalità dell’iniziativa culturale, volta a promuovere lo sviluppo culturale del territorio nel periodo medievale, anche attraverso la pubblicazione di un libro sulla storia millenaria del periodo analizzato nello Jonio calabrese. Il coordinatore ha spiegato, tra l’altro, che questa fase storica spesso considerata in una accezione negativa, è sconosciuta al pubblico e nota solo ai pochi accademici e che per la stesura dell’opera si coinvolgeranno storici ed esperti di alto profilo. Le 1500 copie del libro verranno donate alla Pubblica Amministrazione, Musei ed Enti Locali, enti Ecclesiastici e ad Associazioni benemerite. Sono seguite, poi, le argomentazione dei relatori.

La trattazione introduttiva dell’argomento è stata affidata a Gregorio Aversa (direttore del Museo Archeologico di Crotone), con l’inquadramento storico e topografico del progetto e l’illustrazione di alcune delle testimonianze più significative del periodo medievale in Calabria. La trattazione della tematica è proseguita con il Past Governor prof. Alfredo Focà, con il suo intervento dal titolo: “La medicina nel Medioevo”, nel quale ha illustrato ai presenti lo studio sui medici calabresi, quale Bruno da Longobucco, sconosciuti perché dimenticati dalla storia, ma che si sono distinti durante il periodo medievale per le innovazioni apportate dagli stessi nel campo medico. A disquisire su “La Chiesa di San Marco o Santa Anastasia e Rossano bizantina, in particolare l’icona dell’Achiropita”, l’archeologo dell’Accademia delle Belle Arti di Roma, il prof. Francesco Cuteri. Infine l’architetto Antonio Aprelino ha illustrato “il Castello di Corigliano” dalle origini alla sua evoluzione fino ai lavori di restauro.

Alle relazioni sono seguiti i saluti istituzionali del sindaco Flavio Stasi, il quale ha ringraziato il Rotary per la trattazione dell’interessante tematica ed ha espresso soddisfazione per il fermento culturale presente in città. Nel corso della manifestazione sono stati presentati gli studenti del Polo Liceale di Rossano, vincitori del concorso “Excellence Summer Stage”, Matteo Ioele e Mattia Quadro, che svolgeranno uno stage a Berna presso il Laboratorio di Fisica delle Alte Energie (LHEP) della durata di 8 settimane, grazie al quale potranno lavorare al ciclotrone medico dell’Università di Berna per la produzione di radioisotopi innovativi per la teranostica, una branca della medicina nucleare che permette di integrare diagnosi e terapie per particolari patologie. Il progetto diretto da Fabrizio Fauci con la coordinazione scientifica del prof. Antonio Ereditato, è stato finanziato dal Distretto Rotary 2102, presieduto dal Governatore Gianni Policastri, e da molti Club Rotary calabresi. Il percorso formativo ha coinvolto gli studenti eccellenti del IV anno di licei calabresi, interessati alle moderne discipline scientifiche, con lo scopo di avvicinare i futuri potenziali scienziati alla fisica moderna applicata alla medicina.

Agli studenti che si sono iscritti al progetto, seguiti dalla docente di Fisica del Polo Liceale prof.ssa Elvira Marchianò, è stata offerta dal dipartimento di Fisica dell’Unical di Cosenza e dagli istituti scolastici coinvolti con una formazione complementare in cui si è dato vita a lezioni pomeridiane straordinarie di Fisica moderna, di Matematica, Statistica ed Informatica, svolte da marzo a maggio. I saluti ed i ringraziamenti al Rotary per aver realizzato questa pregevole iniziativa sono giunti dalla Prof.ssa Grazia Beraldo, delegata dal dirigente scolastico, Antonio Franco Pistoia. A concludere la manifestazione  l’assistente del Governatore, Mario Carratelli.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments