Redazione Paese24.it

Bando per viaggi nei comuni montani della Calabria. Aperto alle scuole di tutta Italia

Bando per viaggi nei comuni montani della Calabria. Aperto alle scuole di tutta Italia
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

“Viaggi di Istruzione per la promozione del turismo scolastico montano” è il bando è rivolto a tutti gli Istituti scolastici (statali e paritari). Ad annunciarlo è la vicepresidente con delega all’Istruzione, Giusi Princi, attraverso una nota inviata a tutti i dirigenti scolastici della Calabria e d’Italia con la quale sono state invitate le scuole ad attingere al contributo regionale, quale importante occasione per facilitare lo scambio culturale tra giovani di realtà locali diverse, rendendoli messaggeri di valori culturali, storici e ambientali differenti.

“Si tratta – spiega la vicepresidente nella nota – di un’opportunità di aggregazione e condivisione delle grandi bellezze che, anche in chiave montana, sa offrire la Calabria. Ma c’è di più. La vera peculiarità di questo avviso sta nell’averlo quest’anno rivolto, oltre alle scuole calabresi, anche agli istituti scolastici di tutta Italia. Con l’obiettivo di promuovere la conoscenza dei nostri territori, incentivando anche un turismo scolastico destagionalizzato, occasione, tra l’altro, di forte impulso per il settore economico di tutta la Calabria”. Sarà possibile programmare ed effettuare i viaggi entro la data del 30 giugno 2024. Gli istituti scolastici potranno presentare una sola richiesta di contributo, accedendo direttamente alla piattaforma dedicata.

Il viaggio di istruzione dovrà ricadere all’interno di uno dei Comuni montani della Calabria. Le scuole potranno opzionare tra viaggio di 1 giorno, di 4 o di massimo 5 con settimana bianca, con pernottamenti in strutture ricettive in Calabria e con possibilità di selezionare un’attività/itinerario esperienziale tra: visite guidate in Parchi nazionali, Musei storici, religiosi, etnici, del territorio e delle tradizioni; siti di interesse archeologico, storico e religioso; percorsi didattici in aziende, opifici, laboratori e fattorie del territorio. L’avviso, che potrà essere consultato sul sito della Regione Calabria sino al 15 gennaio.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments