Redazione Paese24.it

Corigliano. Raccolta fondi per la piccola Aurora. La mamma: «Aiutateci per il nostro viaggio della speranza a Cuba»

Corigliano. Raccolta fondi per la piccola Aurora. La mamma: «Aiutateci per il nostro viaggio della speranza a Cuba»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

di Cristian Fiorentino – È partita in questi giorni la raccolta fondi per Aurora, una bambina residente a Corigliano e affetta da paralisi cerebrale. Promotrice del gesto solidale la mamma di Aurora, Manuela, attraverso il sito www.retedeldono.it che si prefigge come obiettivo di conseguire la somma necessaria (25 mila euro) per il viaggio a Cuba e affrontare le cure specialistiche d’avanguardia. Sul link www.retedeldono.it/manuela-padureanu/aiutiamo-aurora è possibile partecipare alla maratona di solidarietà e scoprire tutte le coordinate per donare la somma desiderata e invitare altri amici a contribuire alla nobile causa.

«Oggi vorrei raccontarvi- spiega la mamma Manuela sullo stesso sito delle donazioni- un pò la storia di mia figlia, Aurora! Aurora ha 4 anni e mezzo, nata con un parto tranquillo nel 2019, dopo 3 giorni siamo tornate a casa dal suo fratellino, dal suo amato papà ma purtroppo una settimana dopo comincia questo percorso lungo che stiamo facendo ancora ora. Un valore altissimo di un’analisi cambia la vita di Aurora e la fa entrare nel mondo della Pci (Paralisi cerebrale infantile). A fronte di questa diagnosi viviamo da anni di sforzi e terapia, di ospedali e viaggi della speranza, ma vedendo lei una piccola guerriera con piccoli risultati continui ci dà la forza per andare avanti. Un giorno una persona molto vicina a noi parlò di una clinica a Cuba, la clinica Ciren dalla quale abbiamo già avuto approvazione per quanto riguarda la sua possibile terapia. Dopo di che, informandoci e parlando con altre famiglie che già sono state in questa clinica, abbiamo deciso di arrivare anche noi in questo posto della speranza. Il trattamento da fare sono 5 settimane di varie terapie e un costo abbastanza elevato ma siamo speranzosi e insieme alla famiglia e alle persone meravigliose che ci circondano ci riusciremo. Aurora ha vicino a lei i suoi compagni d’asilo, le sue maestre e le sue terapiste. Abbiamo scelto la chiusura della raccolta fondi nel giorno del suo compleanno (8 luglio) con la speranza che il regalo per i suoi 5 anni sia questo viaggio che le regaleremo tutti insieme. Oggi chiediamo liberamente a chiunque di contribuire in questo piccolo grande spiraglio di speranza che la mia piccola ha per poter continuare le cure al meglio. Ogni tuo gesto d’affetto sarà per noi ben gradito. Grazie!».

Frattanto, la piccola Aurora da piccolissima sta osservando tutte le terapie del caso. Come per tanti casi di patologie delicate, inoltre, il covid ha intralciato il regolare percorso. Superata anche la pandemia sono ripresi nuovi controlli e terapie. Tra tutte, quelle svolte a Pisa, per i trattamenti in piscina riabilitativa, a Padova, per le cure di foniatria, in Romania, per l’equilibrio e la gravità, e senza dimenticare quelle svolte in ambito distrettuale. Come per ogni malattia non si hanno mai certezze, perché ogni caso è singolare e a sé, ma la speranza di poter contribuire ad una giusta causa è reale. Ecco perché l’appello di mamma Manuela potrà toccare i cuori di tanti auspicando una nuova alba per la piccola Aurora.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments