Redazione Paese24.it

Corigliano. “Basta violenza sulle donne”. Ciclisti pedalano in memoria di Fabiana Luzzi

Corigliano. “Basta violenza sulle donne”. Ciclisti pedalano in memoria di Fabiana Luzzi
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

di Cristian Fiorentino – Nonostante la pioggia, nel pomeriggio di sabato 25 maggio, i ciclisti della Corigliano Bike hanno pedalato in memoria di “Fabiana Luzzi”. Evento allestito dall’associazione ciclistica coriglianese e dal gruppo “Lady Bike” in occasione dell’undicesimo anniversario dalla drammatica morte della giovane coriglianese. Pedalata denominata “Basta Violenza sulle Donne”, approvata dalla famiglia Luzzi, e riservata esclusivamente alla memoria della ragazza crudelmente uccisa il 24 maggio 2013. Anche quest’anno, l’iniziativa è stata voluta dall’attiva compagine del presidente Nicola le Voci, sempre al fianco di costruttivi temi sociali e al fine di diffondere il chiaro messaggio contro ogni forma di barbarie nei confronti del genere femminile. Anche in questa occasione i componenti della Corigliano Bike hanno indossato la maglia celebrativa bianca con il nastrino rosso sul petto e la scritta centrale “Basta Violenza sulle Donne”. Il programma ha visto gli atleti radunarsi presso il parco periurbano, allo scalo coriglianese, intitolato proprio a “Fabiana Luzzi”. Successivamente, il gruppo, munito di k-way, è partito facendo tappa nella frazione Pendino e sul luogo del delitto di Fabiana, raccolti in preghiera, i pedalatori della Corigliano-Bike hanno deposto un omaggio floreale.

«La nostra pedalata – ha affermato il presidente Le Voci – è stato un atto voluto e dovuto per ossequiare la memoria di Fabiana. Ancora una volta abbiamo voluto sensibilizzare e ribadire il concetto contro ogni violenza sulle donne. Negativo fenomeno, purtroppo, ancora oggi tra i temi principali delle cronache quotidiane che noi, nel nostro piccolo, vogliamo contrastare rilanciando i valori sportivi di lealtà e rispetto verso la persona. Il fine resta sempre quello di istruire, specie le giovani leve, ad una nuova formazione coscienziosa e comunicativa nel rispetto di regole e generi».  Oltretutto, è doveroso ricordare che lo scorso 25 ottobre 2023, in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, l’Asd Corigliano bike ha aderito anche alla pedalata di San Marco Argentano per commemorare Vincenzina Fernanda Scorzo, altra vittima del femminicidio. Ennesima testimonianza che fa percepire più nello specifico quanto stia a cuore questa nobile tematica alla troupe ciclistica coriglianese.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments