Redazione Paese24.it

Villapiana, botta e risposta tra Maggioranza e Nuove Risorse su questione BSV

Villapiana, botta e risposta tra Maggioranza e Nuove Risorse su questione BSV
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Villapiana Lido

Villapiana Lido

Botta e risposta tra la Maggioranza ed il movimento NRV (nuove risorse villapianesi) sul problema delle assunzioni stagionali da parte della munipalizzata BSV, già accusata in precedenza da NRV di adottare procedure poco trasparenti e addirittura di non essere legittimata a svolgere questo incarico. Nel corso del consiglio comunale l’assessore Leone ha rivendicato la legittimità dell’incarico e la linearità delle procedure, del resto allineate, secondo Leone, alle disposizioni della “spending review”.

Ma il movimento torna all’attacco e, attraverso una nota sottoscritta dal responsabile di NRV Leonardo Dramisino, definisce “fuorviante” l’intervento dell’assessore Leone. «Consideriamo il lavoro un diritto di tutti i cittadini e proprio per questo principio inalienabile – scrive Dramisino – riteniamo che la BSV, essendo un’azienda municipalizzata, debba ricoprire anche il ruolo di ammortizzatore sociale. Siamo consapevoli che a seguito del patto di stabilità la BSV non possa assumere le medesime unità lavorative degli anni scorsi, ma siamo altrettanto certi che sarebbe stato molto più trasparente e politicamente corretto se l’esecutivo avesse imposto alla BSV di effettuare la selezione dei lavoratori non con un semplice colloquio conoscitivo ma attraverso strumenti di equità sociale, con una graduatoria interna a scorrimento formata secondo una serie di elementi certi e constatabili… Così come – conclude Dramisino – dicendosi pronto al confronto pubblico invocato dall’assessore Leone –  condividiamo appieno sia le posizioni espresse dalla Minoranza sulla gestione della piscina comunale e sulla società che la gestisce, che la decisione da parte della Minoranza stessa di abbandonare il consiglio comunale…».

Pino La Rocca

 

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *