Redazione Paese24.it

San Lorenzo, arresto cardiaco per escursionista in Gole Raganello. Salvato da Soccorso alpino

San Lorenzo, arresto cardiaco per escursionista in Gole Raganello. Salvato da Soccorso alpino
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

GoleRaganelloAttimi di spavento ed un’eccellente operazione di soccorso alpino sono stati gli ingredienti principali di un’escursione come tante nelle Gole del Raganello che poteva avere un esito tragico. Così non è avvenuto, fortunatamente per G.T., 51 anni, di Campi Salentina (Lecce) che in compagnia di altri due amici e di una guida erano alle prese con un’escursione nelle Gole Alte del Raganello nei pressi del comune di San Lorenzo Bellizzi. Il sentiero attraversato ad un certo punto è diventato più impervio a causa di una precedente frana e l’uomo, anche alla luce della sua robusta corporatura, probabilmente mettendo male il piede si è procurato una lesione alla caviglia. A questo punto  forse per lo spavento dovuto all’incidente subìto, l’escursionista ha avuto un arresto cardiaco. Immediatamente soccorso dai suoi compagni di avventura, gli è stato praticato un massaggio cardiaco mentre venivano allertati i soccorsi.

Nel giro di venti minuti sono arrivati sul posto due volontari della squadra Soccorso Alpino Pollino di Cerchiara (dove pochi giorni fa è stata inaugurata una base-magazzino, unica nell’Alto Jonio) che con speciali tecniche alpinistiche hanno raggiunto l’uomo, e dopo averlo adagiato su una barella lo hanno condotto con l’uso delle corde sino al sentiero e poi fino alla strada. Nel frattempo giungeva da Trebisacce l’ambulanza del 118 che ha prestato ulteriori soccorsi allo sventurato, praticandogli anche un elettrocardiogramma, per poi accompagnandolo per ulteriori accertamenti presso l’ospedale di Corigliano.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *