Redazione Paese24.it

Amendolara, novità per Palio Sant’Antonio. Controllo antidoping per cavalli e test alcolemico per fantini

Amendolara, novità per Palio Sant’Antonio. Controllo antidoping per cavalli e test alcolemico per fantini
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Edizione 2012

Edizione 2012

Novità in vista per il tradizionale palio di Sant’Antonio, uno tra gli eventi più attesi dalla comunità amendolarese e ormai conosciuto in tutto il comprensorio. L’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno mettere mano al regolamento della corsa dei cavalli anche in virtù di qualche incidente, fortunatamente senza conseguenze, avvenuto nel corso dell’edizione passata. La gara si svolge sul corso principale di Amendolara paese, nei giorni di metà gennaio dedicati a Sant’Antonio Abate, ed i cavalli trottano, o meglio galoppano, in pieno centro cittadino, sull’asfalto, con tutti i rischi che ne possono derivare.

Tanti cittadini l’anno scorso aveva messo in risalto come lo spirito originario, denso di devozione, della gara (in principio poco più di una passerella di cavalli ed asini), nel corso degli ultimi abbia lasciato il posto ad un agonismo eccessivo. Ed ecco che l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonello Ciminelli per cercare di far tornare l’antico palio nei ranghi consoni di una manifestazione folkloristica, e non di un concorso ippico, ha ritoccato il regolamento (datato 2008) con un’apposita delibera consiliare. Spiccano i controlli a cavalli e fantini ed una maggiore tutela degli animali, per quanto sia possibile su un tracciato asfaltato.

NUOVO BANNER ABBONAMENTOQualcuno, sempre a seguito delle utlime vicende in corsa, aveva proposto di spostare la gare su tracciati, diciamo così, più “professionali” (era circolata anche la proposta di far correre i cavalli nel campo sportivo), ma alla fine ha prevalso la tradizione che vuole il Palio di Sant’Antonio nel centro di Amendolara. Il sindaco Ciminelli precisa come le modifiche del regolamento non sia state imposte dall’alto ma illustrate nel corso di alcuni incontri propedeutici con buona parte dei partecipanti al palio. In sostanza, quindi, sono state approvate all’unanimità dal Consiglio Comunale, le seguenti modifiche al regolamento:

1) I concorrenti alle corse devono essere presenti alle celebrazioni della festa religiosa e all’incanto; 2) I cavalli iscritti per la corsa devono essere registrati e/o presenti in loco entro la prima domenica del mese di dicembre; 3) Controllo antidoping per i cavalli, dopo la corsa e limitatamente ai vincitori; 4) Le batterie saranno effettuate con un numero massimo di 4 concorrenti; 5) Controllo alcolemico per i concorrenti iscritti al palio; 6) Casco obbligatorio per i concorrenti; 7) Per quanto non espressamente previsto dal presente regolamento si applicheranno i principi generali del diritto; 8) Le violazioni al presente regolamento saranno sanzionate dal sindacoo da un suo delegato; 9) E’ consigliabile utlizzare ferri da cavallo in poliuterano.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *