Redazione Paese24.it

Castrovillari, teatro che passione! Al via la XVI stagione teatrale con undici spettacoli a tinte rosa

Castrovillari, teatro che passione! Al via la XVI stagione teatrale con undici spettacoli a tinte rosa
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

la conferenzaRiportare la gente a teatro e favorire la collaborazione tra le associazioni locali. Queste le parole d’ordine della sedicesima stagione teatrale comunale, in programma a Castrovillari fino al prossimo 24 aprile 2015 e presentata ieri (5 gennaio), nella sala giunta del Comune, alla presenza del segretario Maurizio Ceccherini e dei rappresentanti di Khoreia 2000 e Aprustum, organizzatrici della kermesse. Undici spettacoli in cartellone che vanno dal teatro di tradizione a quello di ricerca, dal teatro musica a quello di denuncia, per soddisfare così i gusti eterogenei del pubblico. Una manifestazione, fortemente voluta anche dal commissario straordinario del Comune di Castrovillari, Massimo Mariani, organizzata con un budget di circa 30.000 euro, 22 dei quali spesi per i cachet delle compagnie, senza nessun compenso previsto per la direzione artistica.

La stagione teatrale di Castrovillari è partita il 3 gennaio con lo spettacolo fuori abbonamento di Aprustum “Cafè Chantant”, che ha visto per tre sere di fila il teatro Sybaris sold-out. «E’ una sperimentazione nuova – ha precisato Ceccherini – che abbiamo voluto provare anche con il cartellone delle manifestazioni estive, quella di creare sinergia e di convogliare le forze e le idee delle associazioni più rappresentative, impegnate da sempre alla crescita sociale e culturale del territorio. Aprustum e Khoreia 2000 insieme a Scena Verticale hanno aderito da subito al progetto, mettendo in campo grande entusiasmo e professionalità. Poi – ha spiegato Ceccherini – Scena Verticale ha dovuto rinunciare per gli impegni sopraggiunti alla messa in cantiere della sua nuova produzione, che comunque arricchirà il cartellone della stagione castrovillarese».

cartellone

Il cartellone della XVI stagione teatrale comunale di Castrovillari

Tutti in programma al Teatro Sybaris, di sabato alle 21,00 (tranne quello di Scena Verticale che sarà di venerdì), gli spettacoli di questa stagione, come la scorsa, sono tinti fortemente di rosa. Biglietti e abbonamenti sono stati fissati ad un prezzo di 10 € la platea, 5 € la galleria, e 50 € per l’abbonamento a sette spettacoli. Una novità poi di questa stagione, che gode del sostegno della Gas Pollino s.r.l., è rivolta a tutti gli iscritti delle associazioni operanti sul territorio che possono accedere agli spettacoli pagando solo il biglietto ridotto.

È toccato a Rosy Parrotta e Angela Micieli per Khoreia 2000 e a Casimiro Gatto per Aprustum presentare in dettaglio gli spettacoli che continueranno il 24 gennaio con il “Concerto Blu” di Lalla Esposito, dedicato alla poetica e alla musica del grande Domenico Modugno. Dalla scrittura di Stefano Benni prendono vita “Le Beatrici” che saranno in scena il 7 febbraio. Un modo di fare teatro graffiante e diretto, che invita a sorridere ma soprattutto a riflettere sulla complessità della figura femminile.  Il 21 dello stesso mese, il Loco Teatro presenta “Cùntami”, uno spettacolo poetico, rivolto a tutte le fasce d’età, che racconta, tramite una visione “particolare” alcune delle fiabe che tutti noi conosciamo attraverso una sorta di viaggio onirico. Il 28 febbraio, fuori abbonamento, va in  scena l’omaggio al genio di Eduardo De Filippo nel trentennale della sua scomparsa: “Ditegli sempre di sì!” de L’Allegra Ribalta.“Statue Unite” è il  nuovo lavoro teatrale di Eduardo Tartaglia, un atto unico tra Viviani e Beckett in programma il 14 marzo.

“Cosa offre l’arte in questo preciso momento storico?”, dalle amare riflessioni di Eduardo Tartaglia e Veronica Mazza nasce lo spunto graffiante della loro commedia. Mentre il 20 dello stesso mese Saverio La Ruina presenta fuori abbonamento il suo nuovo lavoro dal titolo“Polvere – dialogo tra uomo e donna”, dove continua il suo particolare discorso sulla violenza alle donne, spostando questa volta però l’attenzione sull’uomo. “Metropolitalia Linea B” di Rosy Parrotta è lo spettacolo fuori abbonamento di Khoreia 2000 in programma il 28 marzo. Un contenitore di vite italiane, che “trasporta” i singoli individui interni, passeggeri, verso una riflessione sulla propria esistenza e i molteplici individui esterni, spettatori, verso l’attenzione nei confronti del singolo. L’11 aprile è la volta della brillante e poliedrica Gea Martire, diretta da Antonio Capuano, che porta in scena “Mulignane”. Lo spettacolo, consigliato ad un pubblico adulto, narra della metamorfosi di una donna, ovvero dalla solitudine alla vendetta con ironia, una storia che induce a riflettere ma col sorriso. L’esilarante performance musicale del quartetto d’archi Euphoria (tutto al femminile) allieterà il Teatro Sybaris con il concerto musi – comico dal titolo “Euphoria Show!”, in programma il 18 aprile. A chiudere la XVI stagione teatrale di Castrovillari, il 24 aprile, lo spettacolo di Rondini e Sicilia Teatro dal titolo “Non c’è due senza te” che vede fra i suoi protagonisti Marco Morandi. Nella commedia giocando sul tema della bigamia s’indaga la complessità dell’amore e si esplorano le difficoltà della sua piena realizzazione.

Federica Grisolia

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *