Redazione Paese24.it

Trebisacce, giorni d’angoscia per un cagnolino “prigioniero” in un canale. Salvato dai Vigili del Fuoco

Trebisacce, giorni d’angoscia per un cagnolino “prigioniero” in un canale. Salvato dai Vigili del Fuoco
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Il cane appena recuperato

Il cane appena recuperato

Un cagnolino, di razza meticcia, era finito (per motivi che solo lui conosce?!) da tre/quattro giorni in un canale, per sua fortuna senz’acqua, nel quartiere San’Antonio di Trebisacce. L’animale spaventato non riusciva più a risalire e probabilmente con i suoi lamenti ha attirato la curiosità di chi abita in quella zona, che questa mattina (lunedì), verso le 8, ha deciso di attivarsi in suo aiuto allertando i Vigili del Fuoco volontari di Trebisacce.

Giunti sul posto, gli uomini in divisa hanno proceduto all’operazione di recupero del cane mediante un laccio speciale, di quelli che usano gli accalappiacani, dopo essersi calati all’interno del canale. Ed è così che il cagolino è stato portato in salvo, affamato e spaventato. Gli stessi Vigili del Fuoco hanno avvisato la Polizia Municipale che per competenza deve denunciare questi interventi di recupero animali.

Il cane nel canale prima di essere recuperato

Il cane nel canale prima di essere recuperato

L’operazione si è conclusa con la consegna dell’animale agli addetti del canile di Villapiana, “La casa di Argo”, che si sono recati a domicilio con un furgoncino adibito al trasporto di aninali ed hanno preso in consegna il malcapitato cagnolino che si augura di trascorrere giorni più sereni degli ultimi che ha vissuto. E magari di trovare un padrone, visto che in questi giorni di solitudine nel canale, nessuno lo ha cercato nè tantomeno reclamato dopo il suo salvataggio.

La redazione

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *