Redazione Paese24.it

Castrovillari, la Saladino mette in dubbio l’esito delle Primarie. Pronto il ricorso

Castrovillari, la Saladino mette in dubbio l’esito delle Primarie. Pronto il ricorso
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Richiesta acquisizione degli atti e di tutto il materiale utilizzato nella votazione

Download PDF

«Gravi irregolarità, turbative del voto, mancata corrispondenza tra elettori e votanti, palese mancanza di requisiti degli ammessi al voto». E’ quanto denuncia – con un provvedimento interno al Partito Democratico – Antonio Stabile, membro del Collegio Garanzia Primarie di Castrovillari, in qualità di delegato di Mariella Saladino (nella foto), riferendosi alle Primarie del Partito Democratico andate in scena a Castrovillari domenica 22 febbraio. La giovane 32enne, insieme a Tonino Morelli e Mimmo Lo Polito, è stata protagonista di queste ultime elezioni che hanno decretato il candidato a sindaco di Centrosinistra alle prossime Amministrative.

Nello specifico, Stabile ha richiesto con un esposto indirizzato alla Commissione di Garanzia Provinciale, al segretario provinciale del Pd Luigi Guglielmelli, al Presidente e ai membri del Collegio di Garanzia Primarie di Castrovillari e ai suoi membri aggiunti, Pietro Midaglia, Santo Seminario e Adriana Amodio, l’acquisizione degli atti, della documentazione e di tutto il materiale impiegato nelle Primarie (ovvero registri, schede scrutinate e non utilizzate), da sottoporre anche alla Commissione di Garanzia Provinciale, preannunciando il ricorso e, dunque, chiedendo la sospensione dell’approvazione dei risultati che hanno sancito la vittoria dell’ex primo cittadino Mimmo Lo Polito.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *